Vai al contenuto

Libro di cucina/Ricette/Buglione

Wikibooks, manuali e libri di testo liberi.

Il Buglione è tipico della zona di Pitigliano, Sorano e Sovana in provincia di Grosseto.

La ricetta originaria prevede l'uso del solo agnello ma, in tempi recenti, sono state create varianti anche con altri tipi di carne, quali il cinghiale.

Preparazione[modifica]

  1. L'agnello deve essere tagliato a pezzi e marinato per alcune ore con vino rosso della zona (Rosso di Sovana), aceto, rosmarino, salvia, basilico, cipolla, carota e sedano.
  2. Successivamente la carne deve essere asciugata e cotta in un tegame a fuoco lento.
  3. Si aggiungono cipolla, aglio, peperoncino e rigatino precedentemente soffritti e si fa rosolare il tutto.
  4. Si aggiungono vino rosso che va fatto evaporare e pomodori maturi passati; una volta amalgamato il tutto.
  5. Si aggiunge un po' di sale e si prosegue la cottura a fuoco lento, mantenendo il sugo abbastanza liquido.

Per ciascuna portata, si mettono due fette di pane casalingo raffermo fatto abbrustolire in un'ampia scodella, si versa il sugo di cottura e, una volta che il pane si è ammorbidito, si aggiunge anche la carne di agnello ed il piatto è pronto per il servizio.

Varianti[modifica]

Per le altre varianti, la preparazione risulta identica; viene semplicemente sostituito l'agnello con carne di altro tipo (l'ideale è la cacciagione come il cinghiale).
Esiste la variante a base di verdure, molto simile alla famosa Ratatouille.