Libro di cucina/Ricette/Pasta e cucozza

Wikibooks, manuali e libri di testo liberi.
Jump to navigation Jump to search

La pasta e cucozza, ovvero pasta e zucca, è un primo piatto tipico della cucina napoletana.

Ingredienti[modifica]

per 4 persone

Preparazione[modifica]

  1. Versare quattro cucchiai di olio extravergine di oliva in una casseruola.
  2. Tagliare i due spicchi di aglio in pezzi non troppi piccoli (per identificarli facilmente in seguito se si desidera rimuoverli prima della fine della cottura) e farli soffriggere leggermente nell'olio su fiamma bassa.
  3. Tagliare la zucca grossolanamente in cubetti e versarla nella casseruola insieme al sale, al (pochissimo) peperoncino e al prezzemolo (lasciare un po' di quest'ultimo da parte)
  4. Far soffriggere il tutto per un minuto circa girando di tanto in tanto con un cucchiaio di legno.
  5. Togliere la casseruola dal fuoco e versarvi dell'acqua fino a ricoprire di due dita la zucca.
  6. Rimettere sul fuoco e portare lentamente a ebollizione.
  7. Lasciar cuocere la zucca finché non assume una consistenza morbida e i cubetti non cominciano a spappolarsi.
  8. Rimuovere i pezzetti di aglio e calare la pasta direttamente nella casseruola.
  9. Fare molta attenzione a regolare la fiamma in modo che il tempo di cottura della pasta coincida con l'assorbimento dell'acqua in eccesso. Il risultato non deve essere brodoso ma neanche eccessivamente asciutto.
  10. Versare in piatti fondi, guarnire con pochissimo pepe e qualche fogliolina di prezzemolo fresco e servire caldo.

Consigli[modifica]

  • Come vuole la tradizione per tutti i piatti di pasta a Napoli, anche per la pasta e cucozza si usa cucinarne un po' in più per fare in modo che ne avanzi anche per la cena. Infatti il riposo in pentola dà alla pasta e cucozza una migliore amalgama dei sapori.
  • Volendo, si può spolverare sul piatto di pasta e cucozza del pecorino fresco grattugiato.
  • La pasta può essere cotta anche a parte, poi scolata molto al dente e unita alla zucca per terminare la cottura.
  • Al punto numero 5, l'aqua può essere sostituita con un brodo vegetale, per rendere il piatto ancora più saporito.