Pensiero castanedico/Comparazione fra Autori

Wikibooks, manuali e libri di testo liberi.

Autori a confronto[modifica]

Quello che maggiormente colpisce nell'opera di Domingo Delgado, è la sua accuratezza nell'esporre dettagli e particolari di quella che asserisce essere stata un'antica scienza, un tempo molto praticata nella mesoamerica. Similmente a Carlos Castaneda, l'autore descrive la cosmovisione insita in questa disciplina, e similmente a lui riferisce essersi trattato all'inizio solo di una ricerca e investigazioni fatte a scopo scolastico: una Tesi universitaria; il resoconto del libro sarebbe stato infatti preso pari-pari da delle traduzioni fatte ad alcune iscrizioni e pitture all'interno di alcune grotte messicane, denominate di "Pom-Arum".

Sebbene però i due autori presentino alcuni tratti in comune al presentare ed esporre le premesse e le basi a quanto pare di una stessa cultura, vi sono pero fra essi anche differenze notevoli e sostanziali. Come quella che vorrebbe Castaneda l'ultimo di quel particolar lignaggio nagual che descriverebbe nei suoi libri, mentre invece Domingo come semplicemente parte di esso: come un elemento in più e basta (si tratta di due lignaggi distinti, come già detto). Da qui la loro differenza anche nel dare enfasi l'uno ponendo accento su alcune cose, l'altro su altre.

Castaneda per esempio non ha mai parlato dettagliatamente della lista precisa di tutti gli Esseri Inorganici e Organici come fa Domingo, che invece ne parla accuratamente nei suoi libri. Ne faceva solo brevi accenni, e solo per inquadrare il contesto generale della sua particolare esperienza: che è poi la sua storia, la sua iniziazione fatta con un indio yaqui. E tutte le sue opere, girano attorno a questo.

Domingo, invece, sembra fare esattamente l'opposto: fa solo brevi accenni alla sua particolare storia e a quella del co-autore del libro e solo per inquadrare non un particolare contesto, ma il conoscimento in sè insito in questa disciplina.

Entrambe le opere sembrano presentare comunque lacune. Castaneda, per le molte contraddizioni insite nei suoi libri; mentre Domingo, per usare un linguaggio troppo tecnico e pedante, non da tutti comprensibile, e anche per essere solo all'inizio, dal momento che ha pubblicato solo uno di quelli che dovrebbero essere una serie di scritti.

Gli autori più recenti sull'argomento, alla data in cui scriviamo, restano: Domingo Delgado Solòrzano, Enrique Rojas Pàramo e Theun Mares. Questi, risultano essere "tanto recenti", da non essere stati tradotti ancora nemmeno all'inglese (i primi due, messicani; l'ultimo, sudafricano, è solo in inglese). Il primo, affronta questi temi da una prospettiva alquanto scientifica, utilizzando come s'è detto termini presi in prestito dalla fisica quantistica, per farlo; mentre il secondo, proseguirebbe il filone originario di Castaneda descrivendoci cioè uno dei tanti altri lignaggi che popolerebbero ancor oggi il mesoamerica, di cui si fa portavoce e il quale avrebbe una "particolare missione" a beneficio di tutta l'umanità.

"Nagal" Theun Mares vive in Sud Africa. Nelle sue opere, riprende i concetti di Castaneda e li presenta affinché possano essere capiti anche dai principianti, cercando di farne un riassunto e cercando anche di complementare quelle parti da lui lasciate incomplete.

Nel suo primo libro, Il Ritorno dei Guerrieri, spiega di aver ricevuto questa missione dai Toltechi stessi e ripropone la storia dei Toltechi (la cui parola, significherebbe semplicemente "uomini di conoscenza" più che indicarne una stirpe o un'etnia) affermando come essi si possano ritrovare in realtà in tutto il mondo, non solo quindi nelle comunità del Meso-Americana. Anche Theun si sente insignito di una missione a beneficio di tutta l'umanita'.

Altri rappresentanti di questo movimento (a parte Castaneda e discepoli) vengono considerati: Ken Eagle (autore del libro El camino tolteca), Miguel Ruiz (Los cuatro acuerdos toltecas), e Frank Díaz (Kinam).

Ken Eagle non apporta nulla di nuovo o signicativo, tanto che alcuni lo considerano solo una farsa e un ciarlatano; similmente, si potrebbe dire anche di Ruiz, sebbene questi appaia più serio.

Mentre Frank Diaz, autore di Kinam, sembra uno dei pochi che si occupi dell'argomento sotto un profilo più storico e culturale prima che esoterico.