Elettrotecnica/Grandezze periodiche non sinusoidali: differenze tra le versioni

Jump to navigation Jump to search
nessun oggetto della modifica
Nessun oggetto della modifica
Nessun oggetto della modifica
ed, esprimendo in serie di Fourier la funzione '''y=y(t)''', si deduce semplicemente che è:<br />
{{equazione|id=|eq=<math>\ y=\sqrt {y_1^2+y_3^2+y_5^2+...}=y_1\sqrt {1+({y_3 \over y_1})^2+({y_5 \over y_1})^2}...</math>}}<br />
Non è più possibile, evidentemente, affermare che esista una proporzionalità tra valore medio, valore efficace e valore massimo, '''fattore di vertice''' e '''fattore di forma''' mantengono inalterate la propria definizione, ma variano, ovviamente, il proprio valore.<br />
Si intende, infine, per sinusoide equivalente quella funzione sinusoidale che abbia lo stesso periodo e lo stesso valore efficace della funzione data e per '''coefficiente di deformazioe''' il rapporto tra la differenza massima tra le ordinate dell'area considerata e della sinusoide equivalente.<br />
Per la determinazione del coefficiente di deformazione la sinusoide equivalente deve essere sovrapposta alla curva effettiva in modo tale da ridurre al minimo la differenza predetta.<br />
Vediamo ora come sia possibile risalire al calcolo della corrente che circola in un circuito sottopostoad una '''f.e.m.'''alternativa non sinusoidale. Sia:<br />
{{equazione|id=|eq=<math>\ e=E_{1m}\ sen(\omega t+\alpha_1)+E_{3m}\ sen(3\ \omega t+\alpha_3)+...</math>}}<br />
la '''f.e.m.''' in questione di valore efficace:<br />
{{equazione|id=|eq=<math>\ E_{eff}=E_1\sqrt {1+({E_3 \over E_1})^2+...}</math>}}<br />
Nel caso più generale di circuito contenente resistenza, induttanza e capacità, la relazione tra i valori istantanei della '''f.e.m.''' e della corrente sarà del tipo:<br />
{{equazione|id=|eq=<math>\ e_i-L{di \over dt}-{1 \over C}\int i\ dt-R\ i=0</math>}}
 
{{Avanzamento|25%|10 giugno 2011}}
 
[[Categoria:Elettrotecnica|Grandezze periodiche non sinusoidali]]
Utente anonimo

Menu di navigazione