Aiuto:Manuale di stile: differenze tra le versioni

Jump to navigation Jump to search
Nessun cambiamento nella dimensione ,  15 anni fa
m
Bot: Sostituzione automatica (-([Pp])erch(è|e') +\1erché)
mNessun oggetto della modifica
m (Bot: Sostituzione automatica (-([Pp])erch(è|e') +\1erché))
 
===Lo stile spicciolo===
[[Cesare Marchi]], in un suo libro, definiva "ruota di porcello" la prosa ampollosa e vuota di chi A) non ha niente da dire e B) vuole a tutti i costi sembrare importante. Se siete qui su Wikipedia vuol dire che qualcosa da dire lo avete, ma il vizio di "sembrare importanti" usando un italiano burocratico e artificiale ormai lo hanno preso in così tanti che (quasi) nessuno se ne accorge più: ''in quanto'', ''poichè'' al posto di ''perchèperché'', ''consiste in un'' al posto di "è", ''utilizzare'' al posto di ''usare''...
 
Insomma, quello che voglio dire è che... simili circonlocuzioni, concordemente con quanto asserito dai massimi fra gli accademici della Crusca, unitamente ad esacerbare non lievemente il compito cognitivo-funzionale del potenziale fruitore ed in ultima analisi l'aspetto gnoseologico del testo, potrebbero non porre l'elaborato in linea con alcune tendenze estetico-stilistiche forse ultimamente di rilievo nel presente contesto comunicativo... :-)<br>
A proposito di forse: vi è mai capitato di scrivere "è ''forse'' uno dei maggiori"... o simili? Se vi capita di scriverlo in un articolo, per favore non lasciate il vostro lettore nel dubbio ma andate su Google, controllate e poi prendetevi la responsabilità: o è "uno dei maggiori" oppure no. Se non siete certi di qualcosa allora accertatevene, oppure non scrivetelo affatto.
 
Ancora, le virgole scandiscono il ritmo delle frasi. Una frase, anche corta, che abbia tante, troppe, virgole, messe vicine, diventa lenta, pesante, faticosa, per chi, come voi, ora, legge. Le frasi con poche virgole invece scorrono via molto veloci e senza intoppi e spesso diventano molto più lunghe e piene di subordinate tanto che può diventare difficile per la mente del lettore capire cosa sta leggendo ora dal momento che non si è ancora potuta fermare un attimo da quando è iniziata la frase per tirare le somme e ricapitolare tutto quello che gli è passato sotto il naso perchèperché ancora non ha trovato uno straccio di virgola o magari un bel punto.
 
===Articoli che scottano===
Nel caso di argomenti controversi è necessario riportare senza omissioni o giudizi le ragioni di tutte le parti e (se ci sono) le loro reciproche accuse, insieme (almeno) ai fatti che tutti o quasi giudicano rilevanti: sarà il futuro lettore, terzo in causa, a tirare le somme. Gli wikipediani, come ''quarti in causa'', non sono autorizzati a farlo. Se l'argomento può suscitare reazioni emotive forti (per esempio l'aborto, la guerra, il terrorismo islamico ecc.), oltre a fare quanto sopra è necessario prepararsi a discutere parecchio, perchèperché - qualunque cosa si scriva - ci sarà sempre qualcuno che riterrà l'articolo POV, cioè di parte, e riterrà urgente, doveroso e necessario A) farvelo notare e B) modificare l'articolo personalmente.
 
In entrambi i casi, chi leggerà l'articolo sarà meglio informato se scriverete tenendovi lontani dai "massimi sistemi" (il bene dell'Umanità, la volontà di Dio, il Capitalismo, il Comunismo e altri grandi ideali) e tratterete la questione da punti di vista più vicini al quotidiano, più facili da trattare perchèperché se ne ha più esperienza diretta (e su cui più difficilmente si possono scrivere stupidaggini :-)
 
===La struttura di un articolo===
34 907

contributi

Menu di navigazione