Termodinamica/Zero assoluto

Wikibooks, manuali e libri di testo liberi.
Jump to navigation Jump to search

Lo zero assoluto è la minima temperatura raggiungibile. Esso corrisponde alla totale immobilità delle particelle di un corpo, che dunque perdono tutta la propria energia cinetica.
Le molecole che compongono un corpo materiale, infatti, sono in movimento: nei fluidi urtano le une contro le altre, mentre nei solidi oscillano mantenendo la propria posizione. La temperatura non è che la misura indiretta di questo movimento. C'è una formula che correla l'energia cinetica traslazionale media alla Temperatura:

dove:

  • K indica l'energia cinetica media traslazionale
  • 3 sono i gradi di libertà delle molecole nell'approssimazione che esse siano sferiche
  • k è la costante di Boltzmann =
  • T è la temperatura in gradi Kelvin.

Come si può capire dalla formula, più aumenta la temperatura, più veloci si muovono le particelle che compongono un corpo. Allo stesso modo più queste particelle rallentano, più la temperatura si abbassa. Quando queste particelle sono ferme, si è allo zero assoluto.
Questa temperatura non è tuttavia raggiungibile sebbene con metodiche molto sofisticate si siano raggiunte temperature dell'ordine di 10-7K.