Ubuntu/Intro

Wikibooks, manuali e libri di testo liberi.
Logo di Ubuntu

Cos'è Ubuntu?[modifica]

Ubuntu è una distribuzione Linux basata sull'ambiente desktop GNOME. È stata progettata per avere un'interfaccia semplice ed intuitiva ma allo stesso tempo potente e completa. Il tutto basato sul concetto di open source, tipico di Linux. Oltre alla semplicità d'utilizzo, il suo punto di forza è la serie di strumenti di gestione grafici.

I software supportati dalla comunità di Ubuntu sono oltre 16.000, tra i quali vi sono i potenti Mozilla Firefox, OpenOffice.org, libreoffice e GIMP. Ubuntu contiene anche una serie di programmi necessari ai diversamente abili, soprattutto per ipovedenti o non vedenti.

Storia[modifica]

Mark Shuttleworth è un sudafricano nato nel 1973, divenuto miliardario nel 2000. Nel 2003, dopo esser stato il primo turista nello spazio, decise di fondare Canonical, azienda focalizzata nel software Open Source. Nell'aprile del 2004, Mark Shuttleworth riunì un gruppo di programmatori per creare una nuova distribuzione Linux. Il progetto comprendeva tra i punti chiave:

  • ogni utente deve avere la possibilità di eseguire, studiare, modificare, personalizzare e distribuire il proprio sistema operativo senza dover pagare costi di licenza;
  • ogni utente deve poter usare il proprio sistema operativo nella propria lingua;
  • anche se disabile l'utente deve essere in grado di operare con il proprio computer.

Il primo rilascio di questo sistema operativo avvenne il 20 ottobre 2004 con Warty Warthog.

Dopo un grande successo, "Warty Warthog" raggruppò una serie di utenti ed essi destinavano a crescere. Così nacque la versione 5.05 nominata "Hoary Hedgedog" che ebbe ancora più successo con la uscita di Ubuntu in due versioni: la prima derivante da Debian aveva ambientazione grafica GNOME, mentre l'altra venne nominata Kubuntu perché includeva veste e software KDE

Niente fermò Canonical, che soddisfò le aspettative dei propri utenti grazie alle nuove versioni che vennero rilasciate nel tempo.

Ubuntu, attualmente, continua a diventare sempre più popolare in tutti i settori, dall'uso in ambienti domestici all'uso aziendale. Ad Aprile 2010 sono stati stimati circa 12 milioni di utenti Ubuntu nel mondo.