ColoriAmo/Cromatografia degli inchiostri

Wikibooks, manuali e libri di testo liberi.
Jump to navigation Jump to search
Indice del libro

Come abbiamo già visto, la cromatografia è una tecnica di separazione molto utile che sfrutta proprio le proprietà delle molecole e dei colori. La parola cromatografia deriva infatti dal termine greco khroma = colore.

Nell'esperimento precedente le molecole più pesanti rimanevano in basso nella striscia di carta da filtro, incapaci di continuare la corsa insieme all'alcol che trascinava con sé verso l'alto solo le molecole più piccole e leggere.

La cromatografia dell'inchiostro è un metodo per rivelare i diversi colori che ci sono nell'inchiostro sciogliendoli con un solvente. Concentriamo la nostra attenzione su un solo colore, per apprezzarne meglio le proprietà.

Ora prova tu[modifica]

Obiettivo[modifica]

Capire se l'inchiostro di un pennarello è formato da un solo colore o da più colori.

Materiali[modifica]

  • acqua
  • pennarelli di vari colori di cui almeno uno indelebile
  • forbici
  • carta assorbente o acchiappa colori
  • bicchiere trasparente

Procedimento[modifica]

Tagliare il pezzo della carta assorbente o dell'acchiappa colori in modo tale che sia poco più alto del bicchiere trasparente.

Carta da filtro.jpg

Disegnare due pallini alla base della carta assorbente o dell'acchiappa colori, uno con un pennarello indelebile e uno dello stesso colore ma non indelebile. Coprire il fondo del bicchiere trasparente con l'acqua.

Bicchiere di plastica trasparente.jpg

Immergere la carta assorbente nel bicchiere con l'alcol o l'acqua e guardare come il colore si espande nella carta rivelando i suoi componenti.

Avvio cromatografia.jpg

Osservazione[modifica]

Il colore indelebile si sposta poco dal fondo dove si trova e appare di un unico colore. Il colore non indelebile, se secondario appare suddiviso nei suoi componenti stratificati dal basso verso l'alto della carta da filtro. Se primario, non appare scomposto in altri colori ma omogeneo pur diluendosi nell'alto della striscia.

Conclusione[modifica]

L'inchiostro dei pennarelli di colore primario è formato da un solo colore; quello dei pennarelli di colore secondario si scompone in più colori. L'inchiostro dei pennarelli indelebili appare di un solo colore e, data la sua scarsa affinità con l'acqua, si muove poco dal basso.

Come si può vedere dalle immagini sotto, al posto di puntini colorati in basso alla striscia è possibile tracciare una unica linea con la punta del pennarello a circa un centimetro dal margine inferiore della striscia di carta.

Cromatografia inchiostro.jpg
Cromatografia dell'inchiostro .jpg
Cromatografia di inchiostro.jpg

Bibliografia[modifica]