Laboratorio di chimica in casa/Etanolo

Wikibooks, manuali e libri di testo liberi.
Jump to navigation Jump to search

Questa pagina è uno stub Questo modulo è solo un abbozzo. Contribuisci a migliorarlo secondo le convenzioni di Wikibooks

L'etanolo, l'alcol per antonomasia, è contenuto nelle bevande alcoliche ed è il costituente principale dell'alcol denaturato. È un liquido incolore dal tenue odore floreale, altamente infiammabile, che forma un azeotropo con l'acqua di composizione 95.7/4.3 EtOH/H2O in massa. Viene impiegato come solvente per molti composti organici ed inorganici e come precursore per l'etere etilico e per l'acido acetico.

Purificazione[modifica]

I seguenti contenuti possono essere approfonditi alla pagina Purificazione dell'alcol denaturato.

La fonte più conveniente per l'estrazione dell'etanolo è l'alcol denaturato, il quale contiene cinque impurità: acqua, rective red 24 (colorante), benzoato di denatonio (inasprente), tiofene (maleodorante) e metiletilchetone "MEK" (denaturante).

Anidrificazione[modifica]

L'alcol etilico anidro viene chiamato etanolo assoluto' può essere ottenuto rimuovendo chimicamente l'acqua facendola assorbire da composti disidratanti come Na2SO4, MgSO4, CaCl2, CaO, CuSO4, gel di silice.[1][2]

Decolorazione[modifica]

  • La distillazione semplice è il metodo più semplice e conveniente per la purificazione dell'alcol denaturato, in quanto rimuove il colorante rosso restituendo una normale limpidezza alla soluzione. Durante questo processo viene rimosso anche l'agente inasprente; tuttavia acqua, tiofene e MEK rimangono
  • La purificazione con carbone attivo è un altro metodo efficace per la rimozione del colorante dall'alcol denaturato, ed è realizzabile sia con carbone attivo commerciale sia con carbone di legna bruciata macinato (non con carbonella combustibile!), tuttavia richiede una grande quantità di carbone attivo il quale trattiene parte dell'alcol; inoltre alcune particelle di carbone passano attraverso il filtro e rimangono nell'alcol decolorato.

Rimozione del tiofene[modifica]

Rimozione del metiletilchetone[modifica]

Proprietà[modifica]

L'alcol etilico è una molecola dotata di un gruppo ossidrile molto polare e di una catena idrocarburica corta ed apolare. Questo lo rende un solvente molto versatile, adatto a solubilizzare sia sostanze organiche che sostanze inorganiche. Esso può essere utilizzato anche come catalizzatore a trasferimento di fase.

Reazioni[modifica]

Deidratazione[modifica]

Ossidazione[modifica]

Sicurezza[modifica]

Video[modifica]

Letture[modifica]

Note[modifica]

  1. Va tenuto presente che i composti elencati vanno tutti usati allo stato anidro, cioè privo di acqua di cristallizzazione: composti come CuSO4·5H2O vanno prima essiccati per rimuovere l'acqua di idratazione, altrimenti il loro effetto disidratante è nullo.
  2. Si ricorda che composti come NaOH e KOH non possono essere usati come disidratanti perché sono solubili in etanolo (ammenoché non si distilli la soluzione).