Libro di cucina/Ricette/Cacciucco

Wikibooks, manuali e libri di testo liberi.
Jump to navigation Jump to search

Ingredienti[modifica]

Per circa 6 persone:

  • 300 gr. di seppie
  • 300 gr. di polpi
  • 300 gr. di palombo
  • 500 gr. di pesce da zuppa (gallinelle, cappone, scorfano)
  • 300 gr. di cicale
  • 500 gr. di frutti di mare misti (cozze, vongole)
  • 500 gr. pomodori maturi + 1 cucchiaio di concentrato
  • 1 bicchiere di vino (secondo alcuni bianco, secondo altri dovrebbe essere rosso)
  • 12 fette di pane raffermo, arrostito, pepato e agliato
  • aglio, peperoncino e salvia per il soffritto

Preparazione[modifica]

  1. Soffriggere in un largo recipiente l'olio con l'aglio, la salvia e il peperoncino.
  2. Mettere poi i polpi e, dopo quindici minuti circa le seppie, tagliati a tocchetti.
  3. Bagnare con il vino. Aggiungere il concentrato di pomodoro ed i pomodori freschi e cuocere per altri 20 minuti.
  4. Poco a poco aggiungere anche i pesci da zuppa ed il palombo (tagliato).
  5. Le teste dei pesci devono essere cotte in brodo a parte, e poi passate al setaccio ed aggiunte al resto, per dare più sapore.
  6. Quando i polpi e le seppie sono diventati abbastanza teneri aggiungere i crostacei ed i frutti di mare con il loro guscio.
  7. Aspettare che le cozze e le vongole si aprano. Intanto le fette di pane tostato e agliato vanno appoggiate sul fondo dei piatti.
  8. Attingere dalla casseruola pesce e sugo in parti equilibrate e versarlo sopra il pane.

Consigli[modifica]

  • Questo piatto di pesce deve, eccezionalmente, essere accompagnato da vino rosso e, possibilmente, giovane.
  • Spesso questo piatto viene preparato bollendo a parte tutto il pesce da zuppa, e non solo le teste, per poi unirlo passato al resto del cacciucco. In tal modo si ottiene una zuppa senza lische ma comunque con il gusto pieno tipico del cacciucco.

Bibliografia[modifica]

  • Aldo Santini, La cucina livornese, Padova, Franco Muzzio editore, 1988

Voci correlate[modifica]