Libro di cucina/Ricette/Pasta frolla

Wikibooks, manuali e libri di testo liberi.
Jump to navigation Jump to search

Ingredienti[modifica]

  • 250 g di farina 0
  • 100 g di zucchero bianco semolato
  • da 125 g di burro
  • 1 tuorlo d'uovo ed un uovo intero
  • un pizzico di sale

Preparazione[modifica]

Prima di tutto bisogna sapere che la pasta frolla non ama essere impastata con le mani, questo perché non va riscaldata durante la lavorazione, quindi a seconda dell'abilità di chi esegue, suggerisco due sistemi:

Metodo più impegnativo[modifica]

  1. Disporre la farina a fontana su di una spianatoia grande e creare una specie di vulcano con il foro centrale molto profondo.
  2. Dividere gli albumi dai tuorli delle uova e mettere dunque i tuorli al centro del foro.
  3. Ridurre il burro, freddo da frigorifero, in cubetti piccoli e gettarli con i tuorli, versare lo zucchero, la scorza di mezzo limone grattugiata avendo cura di evitare la parte bianca e pochissimo sale.
  4. A questo punto bisogna procurarsi due spatole piatte piuttosto grandi, in legno o in metallo, e con queste mescolare gli ingredienti fino ad ottenere un impasto omogeneo e leggermente friabile.

Metodo semplice[modifica]

  1. Mettere la farina in un contenitore possibilmente di plastica e rotondo, che risulti riempito soltanto a metà o meno e creare il foro centrale molto profondo.
  2. Dividere gli albumi dai tuorli delle uova e mettere dunque i tuorli al centro del foro. Ridurre il burro, freddo da frigorifero, in cubetti piccoli e gettarli con i tuorli, versare lo zucchero, la scorza di mezzo limone grattugiata avendo cura di evitare la parte bianca e pochissimo sale. A questo punto, con un cucchiaio di legno, amalgamare per bene il tutto.
  3. Cominceranno a formarsi dei grumi friabili, cercate di far diventare più grandi possibile questi grumi con il cucchiaio, poi versate tutto su una spianatoia e amalgamate con le mani il tutto, più velocemente possibile, per ottenere un impasto omogeneo e friabile.
  4. Per quest'ultima operazione, indossando un paio di guanti di lattice sterili (quelli da medico, si trovano in farmacia) precedentemente raffreddati in frigorifero, si evita in parte il riscaldamento della pasta.

Metodo con impastatrice[modifica]

  1. Miscelare velocemente farina e burro (freddo di frigo) dentro la ciotola dell'impastatrice fino ad ottenere un risultato sabbioso (molto simile come consistenza al Grana Padano grattugiato), a questo punto fermare la macchina impastatrice, aggiungere zucchero a velo setacciato, tuorli ed eventuali aromi (a piacere tra vanillina o la scorza di un agrume)e il sale e si procede nuovamente ad impastare, nel giro di un minuto la pasta dovrebbe formare una palla generalmente attorno al gancio impastatore.
  2. Arrivati a questo punto la pasta è pronta, è consigliabile, data la quantità di burro presente nella frolla, di riporre quest'ultima 30-60 minuti in frigo prima di utilizzarla.
  3. È consigliabile inoltre, prima di servire il prodotto ottenuto utilizzando la frolla, far raffreddare il dolce almeno una mezz'oretta o se possibile servirlo il giorno seguente alla preparazione.


Voci correlate[modifica]

Altri progetti[modifica]