Osservare il cielo/Costellazioni primaverili: verso il Centauro

Wikibooks, manuali e libri di testo liberi.
Jump to navigation Jump to search
1leftarrow.png Modulo precedente

Orione e dintorni

1uparrow.png Torna a

Costellazioni primaverili

1rightarrow.png Modulo successivo

L'est

La costellazione di Orione

CopertinaOsservare il cielo/Copertina
Riconoscere stelle e costellazioni
  1. Prima di iniziareOsservare il cielo/Prima di iniziare
  2. Imparare gli allineamentiOsservare il cielo/Imparare gli allineamenti
  3. Costellazioni circumpolariOsservare il cielo/Costellazioni circumpolari
  4. Costellazioni estiveOsservare il cielo/Costellazioni estive
  5. Costellazioni autunnaliOsservare il cielo/Costellazioni autunnali
  6. Costellazioni invernaliOsservare il cielo/Costellazioni invernali
  7. Costellazioni primaveriliOsservare il cielo/Costellazioni primaverili
  8. Costellazioni australiOsservare il cielo/Costellazioni australi
Oltre le stelle
  1. Il transito dei pianetiOsservare il cielo/Il transito dei pianeti
  2. Oggetti del profondo cieloOsservare il cielo/Gli oggetti del profondo cielo
Gli strumenti di osservazione
  1. Osservare con il binocoloOsservare il cielo/Osservare con il binocolo
  2. Osservare al telescopioOsservare il cielo/Osservare al telescopio
Appendici

Costellazioni da individuare:

  • Centauro (solo a metà)
  • Idra (coda)
  • Corvo


Il Centauro[modifica]

Il Centauro

La costellazione del Centauro è una delle più grandi e luminose costellazioni del cielo; nell'emisfero australe è la figura che domina gran parte delle notti. Dalle latitudini italiane è però osservabile soltanto fino alla parte centrale, e solo a patto di avere l'orizzonte meridionale libero da ostacoli; gli osservatori posti a sud del 40°N (Calabria, Puglia, Sardegna meridionale e Sicilia) hanno la possibilità di poter osservare gran parte della costellazione, ad eccezione soltanto delle stelle più meridionali (che per altro sono anche le più luminose). Ci si deve dunque accontentare di osservare questa bella costellazione soltanto a metà.

Il Centauro si individua con una certa facilità, essendo perfettamente a sud della stella Spiga; le stelle osservabili sono di seconda e terza magnitudine e formano un grande insieme con quelle dell'adiacente costellazione del Lupo, anche questo visibile solo in parte.

Condizioni meteorologiche perfette e postazione a sud del 39°-40°N consentono di poter osservare, seppur con una certa difficoltà, uno degli oggetti più spettacolari del cielo, il grande ammasso globulare noto come ω Centauri, il più luminoso del cielo.

La coda dell'Idra si estende fra Vergine e Centauro, per terminare a nord-est di quest'ultimo.

Il Corvo[modifica]

Il Corvo

La costellazione del Corvo si trova tutta nell'emisfero australe, a sud-ovest della Vergine; ha l'aspetto di un quadrilatero, formato da quattro stelle di seconda e terza magnitudine, ed è dunque facilmente individuabile, grazie anche al fatto che non ci sono, a parte Spiga, altre stelle luminose nelle vicinanze.

Alle latitudini mediterranee si mostra relativamente alta sopra l'orizzonte; verso l'inizio dell'estate già inizia a vedersi con difficoltà.