Differenze tra le versioni di "Osservare il cielo/Costellazioni autunnali: il sud"

Jump to navigation Jump to search
 
La costellazione è nota per avere al suo interno la stella variabile più celebre del cielo, una stella rossa chiamata '''Mira''': questa al massimo della luminosità è una stella di terza magnitudine, visibile anche da una città; in breve tempo, ha un calo di luminosità, diventando invisibile anche ad occhio nudo, per poi riaumentare in luminosità; il suo ciclo dura undici mesi.
 
==Fomalhaut e il Pesce Australe==
[[Immagine:Alfabeto greco.png|120px|right|L'alfabeto greco]]
[[Immagine:Pesceaustrale.png|355px|left|Trovare Fomalhaut]]
[[Immagine:Pesce Australe.png|385px|center|Il Pesce Australe]]
Il '''Pesce Australe''' è una piccola costellazione dell'emisfero sud, nota fin dall'antichità; la sua stella principale, '''Fomalhaut''', è la diciottesima stella più brillante del cielo. la sua posizione isolata ne facilita l'osservazione, poco sopra l'orizzonte meridionale delle notti d'autunno. Per avere la certezza di non essere tratti in confusione, si può tracciare una linea che colleghi le due stelle occidentali del Quadrato di Pegaso, partendo dalla più settentrionale, e prolungando l'allineamento in direzione sud circa quattro volte.
 
Fomalhaut è anche una delle stelle più vicine al Sole, essendo a soli 25 anni luce. Un osservatore dell'emisfero australe può sfruttare questa stella per creare un gran numero di allineamenti con altre stelle, non tutte visibili dalle latitudini mediterranee.
 
 

Menu di navigazione