Differenze tra le versioni di "Osservare il cielo/Costellazioni autunnali: il sud"

Jump to navigation Jump to search
 
Fomalhaut è anche una delle stelle più vicine al Sole, essendo a soli 25 anni luce. Un osservatore dell'emisfero australe può sfruttare questa stella per creare un gran numero di allineamenti con altre stelle, non tutte visibili dalle latitudini mediterranee.
 
==Oltre Fomalhaut==
[[Immagine:Grufenice.png|370px|left|Gru e Fenice]]
[[Immagine:Grufenice2.png|370px|center|Gru e Fenice]]
A sud di Fomalhaut è presente un gruppo di stelle brillanti, ma la loro declinazione è troppo meridionale perché sia visibile interamente al di sopra dell'orizzonte mediterraneo. Parte di queste stelle sono visibili dalle regioni meridionali italiane, a patto che l'orizzonte sud sia completamente libero e il tasso di umidità sia assente.
 
Si può semplificare la ricerca di queste stelle creando un sistema di triangoli che congiungano alcune stelle luminose; il primo è formato dalle già note stelle Deneb Kaitos e Fomalhaut, a cui si deve aggiungere il vertice meridionale, formato da una stella arancione di seconda magnitudine chiamata '''Ankaa''', facente parte della costellazione della '''Fenice''', visibile però soltanto a metà.
 
Con Fomalhaut e Ankaa si può formare un altro triangolo, col vertice opposto a Deneb Kaitos; questo consente di individuare una stella di prima grandezza, '''Al Nair''', che appare affiancata ad un'altra stella di seconda magnitudine. La costellazione alla quale appartengono è la '''Gru''', una figura caratteristica del cielo meridionale, notevole soprattutto per l'allineamento di più coppie di stelle visibili a nord, che raffigurano il collo dell'uccello.
 
 

Menu di navigazione