Catalogo libri di testo e manualistica/Strumenti

Wikibooks, manuali e libri di testo liberi.
Jump to navigation Jump to search

Grafica e impaginazione[modifica]

Francesca Campora – Guida Didattica TuxPaint 2.0[modifica]

TuxPaint è un programma di grafica per bambini dai 3 ai 12 anni dotato di una interfaccia semplice e di facile utilizzo, di effetti sonori e di numerosi strumenti di disegno per aiutare i bambini a esprimere la propria creatività. Gratuito e open source, è disponibile per Mac OS X, Windows e Linux sul sito http://www.tuxpaint.org/ (per Linux si consiglia di effettuare l'installazione dal programma interno alla propria distribuzione, per esempio Synaptic, Ubuntu Software Center, YaST...). La Guida Didattica TuxPaint 2.0 è realizzata da Francesca Campora insieme ai suoi alunni

GIMP[modifica]

Numerose guide e tutorial e traduzioni per il programma di fotoritocco GIMP sono disponibili all'indirizzo http://www.volalibero.it.

Per gli utenti avanzati, il manuale di fotoritocco con GIMP del prof. Maurizio Loreti in versione ad alta risoluzione, adatto per la stampa (http://gimp.linux.it/www/meta/gp2_9_HiRes.pdf) e a più bassa risoluzione, per la consultazione a computer ( http://gimp.linux.it/www/meta/gp2_9_LoRes.pdf).

Il manuale utente di GIMP: https://docs.gimp.org/2.10/it/

Inkscape[modifica]

Realizzato dalla community di Full Circle Magazine, lo speciale dedicato a Inkscape, software libero e gratuito per sviluppare progetti di grafica vettoriale, raccoglie in due volumi gli articoli apparsi dal numero 60 al numero 74 della rivista.

LaTeX[modifica]

Il LaTeX è un linguaggio di marcatura per la preparazione di testi. Si basa su TeX, un potente programma di composizione tipografica usato in vari ambiti per impaginare libri e dispense di matematica e fisica (ma non solo). Il GuIT, acronimo di Gruppo utilizzatori Italiani di TeX (https://www.guitex.org/home/index.php), mette a disposizione un manuale di oltre 800 pagine per imparare i segreti di questo linguaggio, scaricabile in formato pdf.

Il GuIT raccoglie anche altre guide in lingua italiana su specifici argomenti legati a TeX e alla tipografia, alcune delle quali pubblicate con licenza libera. L'elenco completo si trova all'indirizzo: https://www.guitex.org/home/it/doc

Scribus[modifica]

Realizzato dalla community di Full Circle Magazine, lo speciale dedicato a Scribus, software libero e gratuito per l'impaginazione grafica, raccoglie gli articoli apparsi in vari numeri della rivista.

Enciclopedie[modifica]

Vikidia[modifica]

Vikidia è un progetto internazionale per redigere un'enciclopedia per studenti dagli 8 ai 13 anni, realizzata con Mediawiki, sul modello di Wikipedia. L'edizione in lingua italiana è consultabile a questo indirizzo: https://it.vikidia.org/wiki/Pagina_principale

Materiale multimediale[modifica]

  • Librivox (http://librivox.org/) è una biblioteca digitale di audiolibri di pubblico dominio, letti da volontari. Nata nel 2007, ha in catalogo migliaia di libri integrali e brevi opere disponibili per il download. La maggior parte della raccolta è in lingua inglese, ma sono disponibili registrazioni LibriVox in un totale di 33 lingue. L'obiettivo è "di rendere disponibili in formato audio su internet tutti i libri di pubblico dominio, gratuitamente".
  • Film in lingua originale di varie nazionalità sono disponibili sull'Internet Archive (http://www.archive.org/) e, con sottotitoli in italiano, sulla web TV Arcoiris (http://www.arcoiris.tv/). Un elenco di materiale audiovisivo è disponibile sul sito openvideo.linux.it/ alla pagina dedicata alle risorse Creative Commons (http://openvideo.linux.it/Risorse_Creative_Commons).

Risorse e guide online[modifica]

Full Circle Magazine[modifica]

La rivista telematica Full Circle Magazine, redatta dalla comunità degli utenti di Ubuntu, pubblica mensilmente articoli esplicativi e di approfondimento, come corsi per l'utilizzo dei principali software (GIMP per la grafica, Scribus per l'impaginazione...). Tutti i numeri sono scaricabili dall'indirizzo http://wiki.ubuntu-it.org/Fcm.

Come fare per...[modifica]

  • http://www.howtoforge.com/ – sito contenente manuali e guide su Linux ad elevato contenuto tecnico (in inglese).
  • http://www.pluto.it/ – PLUTO: PLUTO Linux/Lumen Utentibus Terrarum Orbis, è un progetto nato nel 1992 per iniziativa di alcuni studenti e professori di Informatica (ora Ingegneria dell'Informazione) dell'Università degli Studi di Padova.

Saggi e materiale per il docente[modifica]

AA.VV. – Dossier Scuola[modifica]

Iniziativa di Italian Linux Society (ILS), il Dossier Scuola raccoglie le esperienze delle scuole italiane che hanno adottato il software libero nelle loro strutture e nell'attività didattica. Una raccolta di motivazioni, suggerimenti, progetti e buone pratiche di adozione; un elenco dettagliato ed esplicativo da dove le scuole potranno prendere esempi e contatti con chi ha già trovato una soluzione, e gli appassionati un riferimento per sensibilizzare le scuole stesse.

AA.VV. – Software libero a scuola[modifica]

Curato da alcuni insegnanti che partecipano al gruppo mail Lavagna Libera (https://groups.google.com/g/lavagnalibera), raccoglie varie esperienze d'uso del software libero nella scuola. Il libro, continuamente aggiornato e ampliato, è ospitato su Wikibooks all'indirizzo https://it.wikibooks.org/wiki/Software_libero_a_scuola

Simone Aliprandi – Testi vari sulle licenze Creative Commons[modifica]

Testi esaurienti sulle licenze Creative Commons, sulla libertà informatica e la cultura open sono disponibili sul sito di Simone Aliprandi: http://www.aliprandi.org/it/books

Bricks[modifica]

Bricks è una rivista on line, edita in collaborazione da AICA e SIe-L e pubblicata con licenza CC BY-NC 2.5, che affronta temi legati all'innovazione nella scuola, soprattutto per quanto riguarda il digitale e lo sviluppo delle competenze informatiche. Tutti i numeri sono liberamente consultabili e scaricabili dal sito http://www.rivistabricks.it

Da segnalare il volume n. 4 del 2017, intitolato Fare didattica con i progetti Wikimedia. Raccoglie interventi, riflessioni e testimonianze di insegnanti che hanno svolto esperienze didattiche con progetti wiki (Wikibooks, Wikiversità, Wikipedia, Vikidia ecc.). Il numero è scaricabile in formato pdf e epub all'indirizzo http://www.rivistabricks.it/2017/12/19/n-4-2017-fare-didattica-con-i-progetti-wikimedia

Alessio "Alemaio" Maiorano e Alain Modolo – Manuale operativo WiildOs 4[modifica]

Nonostante WiildOs sia un sistema operativo completo pensato per l'utilizzo in classe, e in particolare in abbinamento con le lavagne interattive multimediali, nel manuale è possibile trovare indicazioni anche per l'installazione di una economica LIM utilizzando il controller da videogioco "Wiimote".

Alberto Panzarasa (curatore) – Didatticaduepuntozero[modifica]

La casa editrice Ledizione ha pubblicato nel 2017 Didatticaduepuntozero. Scenari di didattica digitale condivisa, a cura di Alberto Panzarasa, con contributi di vari esperti che si sono occupati di didattica digitale collaborando con una rete di scuole. Il volume raccoglie interventi sull'innovazione didattica, le nuove tecnologie e le potenzialità delle reti di scuole, soprattutto per quanto riguarda temi come la condivisione e la collaborazione.

Mondo WiiLD[modifica]

Un video introduttivo all'uso della WiiLD, la lavagna interattiva con Wiimote, è disponibile all'indirizzo: https://vimeo.com/30907434

Senzatomica[modifica]

Senzatomica mette a disposizione alcuni strumenti utili per preparare gli studenti alla mostra "Senzatomica – trasformare lo spirito umano per un mondo libero dalle armi nucleari" o per poter organizzare un lavoro nelle classi in un tempo successivo alla visita. Si tratta di un lavoro congiunto realizzato da professionisti della scuola – insegnanti e educatori professionali – provenienti da varie regioni italiane, finalizzato all'approfondimento dei temi trattati all'interno delle quattro sezioni della mostra in un'ottica laboratoriale e trasversale, affinché il lavoro risulti interessante e proficuo per le nuove generazioni. Il materiale è suddiviso in:

  • quaderno per i maestri di 4ª e 5ª elementare;
  • inserto per gli studenti della scuola elementare;
  • quaderno per i docenti della scuola media di primo e di secondo grado;
  • inserto per gli studenti della scuola superiore.

Come indica il sottotitolo, e come è ben evidenziato sia nei quaderni sia nella mostra stessa, il nucleo centrale del percorso educativo è rappresentato da una trasformazione della sensibilità individuale di ciascuno, docenti e studenti, in vista della creazione di un movimento "di persone comuni" che possano abbracciare il tema del disarmo nucleare associandosi alla comunità scientifica nel proporre momenti di confronto e di dialogo a tutti i livelli, rompendo il guscio dell'indifferenza e del qualunquismo, per una reale ed efficace educazione alla pace e alla nonviolenza.