Comunicazione professionale/Web copywriting

Wikibooks, manuali e libri di testo liberi.
Jump to navigation Jump to search
Indice del libro

Questa pagina è uno stub Questo modulo è solo un abbozzo. Contribuisci a migliorarlo secondo le convenzioni di Wikibooks

Web Copywriting: scrivere pagine per il web[modifica]

Smart working.jpg

Il copywriter ha il compito di scrivere testi per il web. Un testo web, per essere efficace, deve essere breve, chiaro, semplice e credibile. Il Web ha, però, della specificità: nel web infatti, grafica, testi e immagini sono inscindibili, non hanno un confine netto. Il testo può essere valorizzato trasformandolo in un bottone cliccabile, con un font più grande o un colore diverso. Le immagini, le icone e gli altri elementi grafici possono essere usati per portare l’attenzione del lettore su alcune parti della pagina. Bastano pochi accorgimenti per rendere una pagina funzionale ed efficace.

Il titolo[modifica]

Titoli efficaci e non criptici[modifica]

Il titolo ha la funzione di spingere il lettore alla lettura del testo. Può capitare che per rendere il sito più accattivante il copywriter sia tentato di usare giochi di parole e titoli con doppi e tripli significati. Ma ciò potrebbe suscitare l’effetto contrario: il lettore, pensando di aver sbagliato la ricerca, abbandonerà la pagina. Se proprio non si vuole rinunciare ad un titolo più creativo e meno immediato è necessario puntare ad un sottotitolo esplicativo che illustri i contenuti.

Tecniche per scrivere titoli efficaci: perché, come e chi[modifica]

Una volta posti titoli di questo tipo, nel testo non si farà altro che dare la risposta che il lettore cerca. Esempi:

  • Perché non riesco ad accedere al mio account?
  • Come posso eliminare le foto velocemente
  • Chi raccomanda questo prodotto (il discorso del chi è legato al testimonial )

Sottotitolo[modifica]

Se inserito, rappresenta l’anello di congiunzione tra il titolo e il paragrafo introduttivo; serve a convincere il lettore a proseguire nella lettura.

Paragrafo introduttivo[modifica]

Ci si può avvalere del teaser, un espediente valido per stuzzicare il lettore e creare attesa e curiosità. In generale non esistono regole per decidere a priori il contenuto del paragrafo introduttivo, ma se si analizza bene il testo e si scrive un buon paragrafo introduttivo, si può esser certi di riuscire a spingere alla lettura quasi tutti i navigatori entrati nella pagina.

Le 5W[modifica]

La tecnica giornalistica del chi, cosa, quando, dove, perché è utile per scrivere paragrafi di apertura efficaci. Se l’utente interrompe la lettura avrà comunque avuto gli elementi di base, se invece continua a leggere, conoscerà l’argomento nel dettaglio. Per questo conviene procedere con ordine:

  • prima le informazioni fondamentali;
  • poi le informazioni che supportano quelle fondamentali;
  • infine le informazioni che possono interessare al lettore ma non sono fondamentali.

A seconda dell’articolo il paragrafo di apertura può assumere la tradizionale forma di testo esteso ma anche di elenco puntato o una tabella di contenuti.

La regola del 80/20[modifica]

É una tecnica efficace che prevede che l’80% delle informazioni deve trovare spazio nel primo 20% del testo. Anche in questo modo si avrà una buona distribuzione dell’argomento.

Paragrafi[modifica]

Un modo molto interessante per semplificare la lettura al lettore del web è dividere i testi lunghi in paragrafi indipendenti. Il criterio da tenere presente è quello della semplicità: un solo concetto per ogni paragrafo. Inoltre, ad ogni paragrafo si può assegnare un titoletto per segnalare al lettore la materia della trattazione. Le persone su Internet preferiscono leggere:

  • testi scritti in forma di domanda e risposta;
  • testi scritti in forma di elenchi puntati e numerati;
  • accorgimenti grafici che fanno emergere il testo, come grassetti e corsivi.

Sicuramente è utile usare grassetti e corsivi, che mettono in risalto le frasi o le parole più significative. Ma è meglio non eccedere: sottolineare tutto equivale a non sottolineare niente. Il grassetto, combinato con titolo e sottotitoli, è utile per creare una mappa visiva per il lettore.

Invitare all'azione[modifica]

Invitare l'utente all'azione è fondamentale, non solo per i siti di e-commerce. Chiedere ulteriori informazioni inviando un’email o telefonando, iscriversi alla newsletter per restare aggiornato, seguire il profilo nelle varie piattaforme social: queste sono solo alcune delle varie azioni che un utente può compiere.

Come un copywriter aumenta la credibilità del sito web[modifica]

La credibilità di un sito web passa attraverso i testi. Per questo motivo, il copywriter influisce su questi elementi essenziali:

  • accuratezza: le informazioni presenti devono essere precise, di valore, verificate ed esaurienti;
  • obiettività: chi legge vuole ottenere informazioni reali, che descrivano un prodotto per quello che è;
  • testimonianze reali: la credibilità si raggiunge sicuramente attraverso le testimonianze positive di persone esterne al sito. Citazioni, link, commenti positivi, sono elementi che aumentano la fiducia del lettore e pertanto meritano di essere rese visibili;
  • reperibilità: rendere semplice il contatto, non solo per email ma anche per telefono, fax o indirizzo fisico, garantisce credibilità e affidabilità;
  • professionalità: il sito deve avere un aspetto professionale, curato e conforme agli obiettivi prefissati;
  • assenza di pubblicità: non è credibile avere pubblicità su un sito aziendale, ma se è indispensabile è bene fare in modo che sia ben distinta dai contenuti ed evitare che risulti fastidiosa e invadente;
  • niente improvvisazione: il modo migliore per convincere le persone a fidarsi è dimostrare la padronanza dell’argomento di cui si sta scrivendo.


[1].

Note[modifica]

  1. A. Canavacciuolo, Manuale di copywriting e scrittura per il web, Hoepli, Milano, 2018