Elettrotecnica/Potenza attiva, reattiva, apparente

Wikibooks, manuali e libri di testo liberi.
Jump to navigation Jump to search

In un circuito sottoposto ad una f.e.m. sinusoidale:


nel quale transiti una corrente pur essa sinusoidale


la potenza istantanea è data dalla espressione:


mentre la potenza media assume la forma:


Se il circuito in questione è del tipo di quelli studiati sin ora, contenente resistenza, induttanza e capacità, l' energia istantanea dissipata sotto forma di calore nella resistenza R può esprimersi sotto forma:


la quale avuto presente il fatto che:


può scriversi:


La differenza tra la totale potenza istantanea Pi,t fornita al circuito e la potenza istantanea Pi,R dissipata per effetto Joule nella resistenza del circuito da una grandezza che è pur essa una potenza ed il cui significato fisico è quello di rappresentare la energia potenziale istantanea che deve essere fornita al circuito per la polarizzazione elettrica e magnetica.
Tale potenza risulta pertanto espressa dalla differenza:


L'integrale di questa espressione rispetto ad un numero intero di periodi è nullo, mentre la integrazione durante un semiperiodo dà il lavoro impiegato dalla sorgente per la generazione dei campi elettrico e magnetico.
Alla espressione Pr=E I senφ si da il nome di potenza reattiva.
Per contapposizione la potenza media Pm=E I cos φ viene indicata col nome di potenza attiva, mentre alla grandezza E I si da il nome di potenza apparente.