Costigiola/Omelette alla vitalba

Wikibooks, manuali e libri di testo liberi.
Jump to navigation Jump to search

Ingredienti[modifica]

  • 3 uova fresche
  • un mazzetto di germogli di vitalba
  • sale
  • un pizzico di pepe
  • olio extra vergine d’oliva

Preparazione[modifica]

Innanzitutto avete bisogno della padella giusta. Personalmente ho usato quella di ferro (per tre uova ne serve una di circa 18 cm di diametro di base), ma credo che una buona antiaderente senza teflon (tipo la gastroguss, ricordate?) farebbe ottimamente il suo lavoro.

Lava i germogli di vitalba e falli bollire per qualche minuto, scolali e lasciali raffreddare e asciugare.

Sbatti le uova in una ciotola con una forchetta, solo quel tanto che basta perché i tuorli e gli albumi siano mescolati.

Aggiungi il sale e incorpora nell'impasto i germogli di vitalba, mescola un pochino e poi versa immediatamente il composto in una padella molto calda di ferro o di teflon, in cui hai riscaldato un filo di olio d'oliva. Agisci il più velocemente possibile perché i germogli scuriscono le uova, facendo assumere all’omelette un colore grigio-verdastro. Con una spatola cerca di fare in modo che il composto liquido si diriga sopra tutto al centro della padella, altrimenti è una frittata.

Quando l’omelette è cotta sui lati ma ancora bella morbida al centro, falla scivolare su un piatto caldo e servila subito.