Crittografia/One time pads

Wikibooks, manuali e libri di testo liberi.
Jump to navigation Jump to search
Copertina

Parte I: Introduzione alla Crittografia

  1. Introduzione alla crittografia
  2. Storia della crittografia
  3. Concetti fondamentali

Parte II: Progettare cifrari

  1. Principi base nella progettazione
  2. Piccoli segreti nascondono segreti più grandi
  3. algoritmi aperti e il valore del Peer-Review
  4. Pensa come un crittoanalista
  5. La matematica che devi conoscere
  6. La sicurezza informatica non è solo la cifratura
  7. Un codice non violato non è necessariamente non violabile

Parte III: Violare cifrature

  1. I principi base nel violare cifrari
  2. Debolezze
  3. Attacchi
  4. Come furono violate le cifrature storiche

Parte IV: Usare cifrature

  1. Applicazioni della crittografia
  2. Cifrature classiche
  3. Cifrature contemporanee
  4. Protocolli

Parte V: La crittografia e la società

  1. La natura mutevole dell'uso della crittografia
  2. Crittografia, governi e leggi
  3. Aspettative dell'utente normale
  4. Snake Oil

Parte VI: Miscellanea

  1. Possibilità future
  2. Glossario dei termini
  3. Letture addizionali
  4. Appendice A: background matematico

OTP (o One Time Pad) significa letteralmente blocco monouso. Questo perché il Cifrario di Vernam stabilisce che la chiave di cifratura sia uguale in lunghezza al testo da cifrare. L'inusabilità di tale cifrario quindi era data dal fatto che è quasi impossibile creare una chiave tanto lunga (e ricordarsela, e poterla distribuire a chi di dovere). Per questo motivo le spie venivano dotate di blocchetti contenenti parte di chiave; la spia decifrava il testo e poi poteva buttare via il blocco.

Vedere anche[modifica]