Esperanto/Genere, numero e articolo

Wikibooks, manuali e libri di testo liberi.
Jump to navigation Jump to search
Flag of Esperanto.svg
CopertinaEsperanto/Copertina
Introduzione
Verso la frase semplice
  1. L'alfabeto e la pronunciaEsperanto/Alfabeto e pronuncia Schedule.jpg
  2. Parti del discorso ricavabili dalla radiceEsperanto/Parti del discorso ricavabili da radice Schedule.jpg
  3. Genere, numero ed articoloEsperanto/Genere, numero e articolo Schedule.jpg
  4. Modi e tempi verbali sempliciEsperanto/Coniugazione verbale semplice Schedule.jpg
  5. AccusativoEsperanto/Accusativo Schedule.jpg
  6. Pronomi personali ed aggettivi possessiviEsperanto/Pronomi personali ed aggettivi possessivi Schedule.jpg
  7. Frasi sempliciEsperanto/Frasi semplici Schedule.jpg
Verso la frase complessa (preposizioni, correlativi...)
  1. NumeraliEsperanto/Numerali Schedule.jpg
  2. AgglutinazioneEsperanto/Agglutinazione Schedule.jpg
  3. Modi e tempi verbali compostiEsperanto/Coniugazione composta Schedule.jpg
  4. PreposizioniEsperanto/Preposizioni Schedule.jpg
  5. Congiunzioni ed esclamazioniEsperanto/Congiunzioni ed esclamazioni Schedule.jpg
  6. I correlativiEsperanto/Correlativi Schedule.jpg
  7. I gradi degli aggettivi e degli avverbiEsperanto/I gradi degli aggettivi e degli avverbi Schedule.jpg
  8. Frasi interrogative e affermative complesseEsperanto/Frasi_interrogative_e_affermative complesse Schedule.jpg
Diventare indipendenti
  1. Testi didatticiEsperanto/Testi didattici
Appendici
  1. Elenco dei prefissi ed esempi d'usoEsperanto/PrefissiSchedule.jpg
  2. Elenco dei suffissi ed esempi d'usoEsperanto/Suffissi Schedule.jpg
  3. Lessico di baseEsperanto/Lessico di base
  4. ApprofondimentiEsperanto/Approfondimenti Schedule.jpg

Questa pagina tratta essenzialmente il comportamento di sostantivi e aggettivi in relazione al genere ed al numero, e presenta inoltre l'articolo. In esperanto non c'è un genere grammaticale come in italiano, la distinzione è solo per le cose sessuate, come vedremo sotto. Invece per numero si intende se la parola è al singolare o al plurale.

Il genere[modifica]

I nomi non hanno un genere grammaticale, ma per motivi sociali e pratici, esiste un modo per distinguere i generi maschile e femminile solo per esseri sessuati (persone ed animali). La forma femminile dei nomi si forma aggiungendo il suffisso -in- prima della desinenza tipica del sostantivo (-o). Ad esempio:

  • viro (uomo) → virino (donna)
  • kato (gatto) → katino (gatta)
  • patro (padre) → patrino (madre)

Gli aggettivi non cambiano nel genere:

  • bela knabo (bel ragazzo) → bela knabino (bella ragazza)
  • bona patro (buon padre) → bona patrino (madre buona)
  • nigra kato (gatto nero) → nigra katino (gatta nera)

Accento[modifica]

Si può quindi osservare che l'accento in una parola femminile sarà sempre sulla "i" (-ìno).

Il plurale[modifica]

I nomi e gli aggettivi hanno un numero (singolare e plurale). Per formare il plurale dalla forma singolare, si aggiunge la desinenza -j alla parola: Ad esempio:

  • libro (libro) → libroj (libri)
  • paĝo (pagina) → paĝoj (pagine)

Lo stesso vale per gli aggettivi:

  • verda (verde) → verdaj (verdi)
  • ruĝa (rosso/a) → ruĝaj (rossi/e)

L'aggettivo quindi concorda col nome anche nel numero (ma non nel genere), per cui:

  • bela knabo (bel ragazzo) → belaj knaboj (bei ragazzi)
  • bela knabino (bella ragazza) → belaj knabinoj (belle ragazze)
  • ruĝa pomo (mela rossa) → ruĝaj pomoj (mele rosse)

Plurale dei gruppi misti (maschi e femmine)[modifica]

In italiano, pur essendoci un femminile ed un maschile sia al singolare che al plurale, quando ci si riferisce ad un gruppo misto di persone, si usano nomi e aggettivi esclusivamente al maschile. Ad esempio, in italiano, dicendo "le mie amiche" si intende un gruppo di sole ragazze, ma con "i miei amici" il gruppo può essere sia di ragazzi che misto (ragazzi e ragazze). In esperanto, se un gruppo è misto, può essere fatto precedere dal prefisso ge-, che indica che il gruppo è composto da persone di entrambi i sessi (o non conosciamo il sesso delle persone che vi fanno parte, oppure non vogliamo specificarlo).

Quindi:

  • amikoj = amici (solo maschi).
  • amikinoj = amiche (solo femmine).
  • geamikoj = amici (sia maschi che femmine).

L'articolo[modifica]

L'articolo in esperanto è unico, cioè "la", ed è un articolo determinativo. Esso è invariabile, e mantiene la stessa forma sia al plurale, singolare, femminile e maschile. Quando l'articolo manca, la parola è indeterminata, come in italiano quando c'è un articolo indeterminativo (o quando l'articolo manca). L'articolo precede il nome o l'aggettivo se indica qualcosa di già noto perché precedentemente menzionato o comunque ben chiaro per chi parla.

Ad esempio, kato significa gatto

Singolare
Plurale
Maschile kato = (un) gatto la kato = il gatto katoj = (dei) gatti la katoj = i gatti
Femminile katino = (una) gatta la katino = la gatta katinoj = (delle) gatte la katinoj = le gatte

L'aggettivo possessivo è già determinante, e quindi non vuole l'articolo:

  • Mia kato = Il mio gatto

In seguito ci sarà una trattazione più dettagliata sull'uso dell'articolo, che tuttavia è molto simile all'uso degli articoli determinativi italiani.

Esempi[modifica]

Ecco alcuni esempi che evidenziano la regolarità dell'esperanto.

  • uovo → uova = ovo → ovoj
  • bue → buoi = bovo → bovoj
  • uomo → uomini = homo → homoj
  • l'orso → gli orsi = la urso → la ursoj
  • lo specchio → gli specchi = la spegulo → la speguloj
  • il re → i re = la reĝo → la reĝoj
  • la regina → le regine = la reĝino → la reĝinoj
  • la madre → le madri = la patrino → la patrinoj
  • la stanza → le stanze = la ĉambro → la ĉambroj
  • la moglie → le mogli = la edzino → la edzinoj
  • bell'animale → begli animali = bela besto → belaj bestoj
  • bel cane → bei cani = bela hundo → belaj hundoj
  • bello scherzo → begli scherzi = bela ŝerco → belaj ŝercoj
  • bella casa → belle case = bela domo → belaj domoj

Esercizi[modifica]

Esercizi sulla lezione corrente.