Esperanto/I gradi degli aggettivi e degli avverbi

Wikibooks, manuali e libri di testo liberi.
Flag of Esperanto.svg
CopertinaEsperanto/Copertina
Introduzione
Verso la frase semplice
  1. L'alfabeto e la pronunciaEsperanto/Alfabeto e pronuncia Schedule.jpg
  2. Parti del discorso ricavabili dalla radiceEsperanto/Parti del discorso ricavabili da radice Schedule.jpg
  3. Genere, numero ed articoloEsperanto/Genere, numero e articolo Schedule.jpg
  4. Modi e tempi verbali sempliciEsperanto/Coniugazione verbale semplice Schedule.jpg
  5. AccusativoEsperanto/Accusativo Schedule.jpg
  6. Pronomi personali ed aggettivi possessiviEsperanto/Pronomi personali ed aggettivi possessivi Schedule.jpg
  7. Frasi sempliciEsperanto/Frasi semplici Schedule.jpg
Verso la frase complessa (preposizioni, correlativi...)
  1. NumeraliEsperanto/Numerali Schedule.jpg
  2. AgglutinazioneEsperanto/Agglutinazione Schedule.jpg
  3. Modi e tempi verbali compostiEsperanto/Coniugazione composta Schedule.jpg
  4. PreposizioniEsperanto/Preposizioni Schedule.jpg
  5. Congiunzioni ed esclamazioniEsperanto/Congiunzioni ed esclamazioni Schedule.jpg
  6. I correlativiEsperanto/Correlativi Schedule.jpg
  7. I gradi degli aggettivi e degli avverbiEsperanto/I gradi degli aggettivi e degli avverbi Schedule.jpg
  8. Frasi interrogative e affermative complesseEsperanto/Frasi_interrogative_e_affermative complesse Schedule.jpg
Diventare indipendenti
  1. Testi didatticiEsperanto/Testi didattici
Appendici
  1. Elenco dei prefissi ed esempi d'usoEsperanto/PrefissiSchedule.jpg
  2. Elenco dei suffissi ed esempi d'usoEsperanto/Suffissi Schedule.jpg
  3. Lessico di baseEsperanto/Lessico di base
  4. ApprofondimentiEsperanto/Approfondimenti Schedule.jpg


In questa parte sono indicati i gradi comparativo (confronto), e superlativo (massima elevazione) degli aggettivi e degli avverbi.

Comparativo[modifica]

Il comparativo viene utilizzato quando si confrontano due persone o cose, e può essere di maggioranza o di minoranza.

Comparativo di maggioranza[modifica]

Il comparativo di maggioranza è usato per confrontare una cosa con un'altra, e la qualità è più ... di, che in esperanto si esprime con pli ... ol.
Alcuni esempi:

  • Tiu ĉi pako estas pli peza ol la alia. = Questo pacco è più pesante dell 'altro.
  • La fero estas pli utila ol la oro. = Il ferro è più utile dell'oro.
  • Marko estas pli inteligenta ol studema. = Marco è più intelligente che studioso.
  • Se vi ankoraŭ manĝas, vi fariĝos pli larĝa ol longa. = Se mangi ancora, diventerai più largo che lungo.
  • Vi havas pli da pomoj ol mi. = Tu hai più mele di me.
  • Ĉu li trinkis pli ol unu glason da vino? = Egli ha bevuto più di un bicchiere di vino?
  • Du homoj povas pli multe fari ol unu. = Due uomini possono fare molto più di uno.
  • La gepardo kuras pli rapide ol la leono. = Il ghepardo corre più velocemente del leone.
  • Mi amas ŝin pli ol antaŭe. = Amo lei più di prima.
  • Mi volus rigardi ĝin de pli proksime. = Vorrei guardarlo da più vicino. (Secondo termine di paragone sottinteso)

Comparativo di minoranza[modifica]

Esattamente come il comparativo di maggioranza, è usato per confrontare una cosa con un'altra, ma la qualità è meno ... di, che in esperanto si esprime con: malpli ... ol:

  • Tiu ĉi pako estas malpli peza ol la alia. = Questo pacco è meno pesante dell 'altro.
  • La lupo estas malpli ruza ol la vulpo. = Il lupo è meno astuto della volpe.
  • Karlo estas iom malpli forta ol Petro. = Carlo è un po' meno forte di Pietro.
  • 3+3 (tri plus tri) estas malpli ol 2+5 (du plus kvin). = 3+3 è meno di 2+5.
  • Mi havas malpli da pomoj ol vi. = Io ho meno mele di te.
  • La nombro kvar estas malpli granda ol la nombro sep. = Il numero quattro è meno grande del numero sette.
  • Pasis malpli ol unu horo. = È passata meno di un'ora.
  • Jacopo studas malpli bone ol Roberto. = Jacopo studia meno bene di Roberto.

Comparativo di uguaglianza[modifica]

Usato per confrontare una cosa con un'altra, e la qualità è uguale: così ... come..., tanto ... quanto. Il comparativo di ugualianza si esprime con: (tiel) ... kiel, (tiom) ... kiom...

  • Tiu ĉi pako estas (tiel) peza kiel la alia. = Questo pacco è (tanto) pesante quanto l'altro.
  • Henriko estas tiel diligenta kiel la fratino, sed malpli inteligenta ol ŝi. = Enrico è diligente come la sorella, ma meno intelligente di lei.
  • Kamila estas tiom saĝa, kiom bela. = Camilla è tanto saggia quanto bella.
  • 2+4 (du plus kvar) estas tiom, kiom estas 7-1 (sep minus unu). = 2+4 è tanto quanto è 7-1.
  • Li havas tiom da pomoj kiom vi. = Egli ha tante mele quante tu (ne hai).
  • Ili manĝas tiel rapide, kiel malbone = Mangiano tanto velocemente quanto male.

Nota: aggettivi italiani particolari[modifica]

In italiano ci sono degli aggettivi che non hanno necessariamente bisogno della parola "più" per formare il comparativo, in quanto hanno una forma apposta. Ad esempio: migliore/peggiore = più buono/più cattivo. Ovviamente in esperanto queste parole avranno bisogno del pli esattamente come gli altri: pli bona/pli malbona. Lo stesso vale per il superlativo relativo che è descritto in seguito.

Superlativo[modifica]

Il superlativo è il massimo grado di elevazione dell'aggettivo e dell'avverbio.

Superlativo assoluto[modifica]

Il superlativo assoluto indica quando una qualità viene elevata, ma non si fanno confronti. In italiano si fa precedere con "molto", si pone il suffisso "-issimo/a" o talvolta si ripete l'aggettivo più volte (molto piano, pianissimo o piano piano). In esperanto, il superlativo assoluto si forma facendo precedere l'aggettivo da tre, che significa molto, assai.

  • Via filino estas tre gracia. = Vostra figlia è molto graziosa (graziosissima).
  • Diamantoj estas tre duraj. = I diamanti sono assai duri (durissimi, duri duri).
  • Li estas tre okupita. = Egli è molto occupato (occupatissimo).
  • Paola laboris tre peze. = Paola ha lavorato molto duramente.

Superlativo relativo[modifica]

Si ha il superlativo relativo di maggioranza o di minoranza se c'è un confronto tra una cosa ed un gruppo al quale la cosa appartiene. Si usa la preposizione el, che come visto è la preposizione usata per indicare provenienza da un gruppo.

Superlativo relativo di maggioranza[modifica]

Il superlativo relativo di maggioranza viene usato per confrontare una cosa con il resto del gruppo, indicando la qualità di essere il più ... (di/tra) ..., che in esperanto si trauduce con: la plej... (el):

  • La hundo estas la plej bona el la amikoj de la homo. = Il cane è il più buono (migliore) degli amici dell'uomo. (Il cane fa parte del gruppo degli "amici dell'uomo")
  • Johano estas la plej inteligenta el miaj amikoj. = Giovanni è il più intelligente dei miei amici.
  • Marko estas la plej bona lernanto (el la lernantoj) de nia lernejo. = Marco è il più buono (migliore) studente (tra gli studenti) della nostra scuola.
  • La reĝino estas la plej potenca peco (el la pecoj) sur la ŝaktabulo. = La regina è il più potente pezzo sulla scacchiera.

Il confronto può essere anche tra più elementi rispetto al gruppo:

  • Katoj kaj hundoj estas la plej ordinaraj (el) hejmaj bestoj = Gatti e cani sono i più comuni (tra gli) animali domestici.
  • Ili dancis la plej gracie el la aliaj. = Loro hanno ballato più graziosamente tra gli altri.

Superlativo relativo di minoranza[modifica]

Come quello di maggioranza, il superlativo relativo di minoranza viene usato per confrontare una cosa con il resto del gruppo, indicando la qualità di essere il meno ... di (tra...), che in esperanto si esprime con la malplej... el:

  • La suno estas la malplej distanca el steloj. = Il sole è la meno distante tra le stelle.
  • Li estas la malplej kuraĝa el iliaj filoj. = Egli è il meno coraggioso dei loro figli.

Ovviamente il confronto può essere anche tra più elementi rispetto al gruppo:

  • Joĉjo kondutis la malplej trankvile el la aliaj geknaboj = Beppe si è comportato meno tranquillamente degli altri ragazzi (tra gli altri ragazzi).

Nota sul superlativo relativo[modifica]

Quando si è in presenza di un gruppo di due cose soltanto, alcuni ritengono che non sia corretto usare il superlativo relativo la plej/malplej e quindi si dovrebbe usare la pli/malpli. In realtà sarebbe una regola inutile, perché quando si è in presenza di un gruppo di soli due elementi, confrontando gli elementi l'uno con l'altro si sta anche confrontando un elemento col resto del gruppo. Esempi con delle coppie di persone (quindi insiemi di due elementi):

  • Bud Spencer è il più forte, Terence Hill il più veloce (dei due). = Bud Spencer estas la plej forta, Terence Hill la plej rapida (el la du). = Bud Spencer estas la pli forta, Terence Hill la pli rapida (el la du).
  • Franco è il più basso (dei due) = Franco estis la plej malalta (el la du) = Franco estis la pli malalta (el la du).

Se proprio si vuole scegliere di fare una distinzione in questi casi, è meglio usare pli per far contenti tutti, ma da un certo punto di vista è un buon modo per complicarsi la vita.

Alcune costruzioni utili[modifica]

Le seguenti costruzioni sono correlate con i comparativi, fondamentali per creare delle espressioni molto utili.

Kiel eble plej[modifica]

La costruzione kiel eble (mal)plej traduce l'espressione italiana "il più (meno) possibile".

  • Iru kiel eble plej rapide = Va' il più veloce possibile.
  • Eraru kiel eble malplej = Sbaglia il meno possibile.

Ju ... des ...[modifica]

La costruzione ju (mal)pli ... des (mal)pli è usata per indicare due cose che dipendono proporzionalmente l'una dall'altra. Con ju ... des si formano costruzioni che in italiano corrispondono a:

  • (tanto/quanto) più/meno ... (tanto) più/meno ...

Ad esempio:

  • (Tanto) più si fuma, (tanto) meno si resiste nella corsa = Ju pli oni fumas, des malpli oni rezistas kurante.
  • (Tanto) meno desideri, (tanto) più sarai felice = Ju malpli vi deziras, des pli vi ĝojos.
  • (Quanto) più la quota è alta, (tanto) più fa freddo = Ju pli la altitudo estas granda, des pli estas malvarme.

Esercizi[modifica]

Esercizi sulla lezione corrente.