Greco moderno/Gruppi consonantici e dittonghi

Wikibooks, manuali e libri di testo liberi.
Jump to navigation Jump to search
Gruppo Pronuncia
αι e
ει i
οι i
υι i
αυ av davanti a vocali e a β, γ, δ, ζ, λ, μ, ν, ρ e af davanti ai restanti.
ευ ev davanti a vocali e a β, γ, δ, ζ, λ, μ, ν, ρ e ef davanti ai restanti.
ου u
γγ ngh ( esempio: ο άγγελος o ànghelos "l'angelo" )
γκ nk nelle parole greche ( es. αγκαλιά anchalià "abbraccio") o gh duro nelle parole di origine straniera ( es γκρίζος grìsos "grigio" )
ντ d a inizio e fine di parola e nd in mezzo alla parola: ad esempio la parola ντοματα, pomodoro, si pronuncia domata mentre μαντολινο, si legge mandolino!
μπ b a inizio e fine di parola e mb in mezzo alla parola: la parola μπαμπάς tuttavia si pronuncia babàs ignorando la regola. invece ad esempio la parola ομπρέλα, ombrello, si pronuncia ombrela.
Note
  • Nei dittonghi l'accento va sempre messo nella seconda lettera, anche se pronunciato sulla prima. Fate attenzione a rispettare questa regola, poiché un semplice spostamento di accento cambia la pronuncia della parola. Ad esempio: "αποστολείς" si legge "apostolìs", "αποστολέις" si legge "apostoléis".
  • In greco moderno non esistono parole, salvo quelle di origine straniera, che iniziano o terminano con i gruppi γγ, γκ, γχ, ma possiamo comunque trovarli nella trascrizione di parole straniere. Ad esempio γκρούπ non è una parola di origine greca, ma semplicemente la trascrizione della parola "group" inglese.