Spagnolo/Gramática esencial y avanzada/Fonética

Wikibooks, manuali e libri di testo liberi.
Jump to navigation Jump to search
Método A: Libro de texto
Método B: Gramática esencial y avanzada

El alfabeto (L'alfabeto)[modifica]

L'alfabeto spagnolo è differente da quello italiano per la mancanza o l'aggiunta di lettere e quindi (non sempre) di suoni presenti o non presenti nel nostro. E' infatti composto da 29 lettere, ognuna avente uno o più suoni propri (scegliere un suono o meno per una lettera può dipendere da delle regole . Qui sono elencate, prima mettendo la lettera, poi il suono riferito ad essa in IPA, il nome della lettera in spagnolo e poi anche quello in IPA, ed infine un esempio pratico di una parola dove è presente quella pronuncia, indicando a che lingua è riferita, poiché anche se possibilmente si cerca di fare esempi con l'italiano, non sempre è possibile data la mancanza di alcuni dei suoni dell'alfabeto spagnolo in quello italiano, e quindi si sarà costretti a riferirsi a lingue più pratiche come l'inglese, il tedesco o lo stesso spagnolo.

  • A, /a/, si dice a (/a/) e si pronuncia come la "a" di "casa" in italiano.
  • B, /b/, /β/, si dice be (/βe/) e si pronuncia come la "b" di "bello" in italiano, nel secondo caso come la "b" di "acabar" in spagnolo.
  • C, /k/, /θ/, si dice ce (/θe/) e si pronuncia come la "c" di "caffè" in italiano, nel secondo caso come la "th" di "three" in inglese.
  • CH, /ʧ/, si dice che (/ʧe/) e si pronuncia la "c" di "cielo" in italiano.
  • D, /d/, /ð/, si dice de (/ðe/) e si pronuncia come la "d" di "dado" in italiano, nel secondo caso come la "th" di "father" in inglese.
  • E, /e/, si dice e (/e/) e si pronuncia come la "e" di "sereno" in italiano.
  • F, /f/, si dice efe (/efe/) e si pronuncia come la "f" di "farfalla" in italiano.
  • G, /g/, /x/, /ɣ/, si dice ge (/xe/) e si pronuncia come la "g" di "gatto" in italiano, nel secondo caso come la "ch" di "Bach" in tedesco, nel terzo caso si dice come la "g" di "fuego" in spagnolo.
  • H, /-/, si dice hache (/aʧe/) e non ha suono. E' muta come la "h" di "hanno" in italiano.
  • I, /i/, /j/, si dice i (/i/) e si pronuncia come la "i" di "dito" in italiano, nel secondo caso come la "i" di "ione" in italiano.
  • J, /x/, /h/, talvolta /χ/, si dice jota (/xota/) e si pronuncia come la "ch" di "Bach" in tedesco, nel secondo caso come la"h" di "house" in inglese, nel terzo caso come la "j" di "juício" in spagnolo.
  • K, /k/, si dice ka (/ka/) e si pronuncia la "c" di "caffè" in italiano.
  • L, /l/, si dice ele (/ele/) e si pronuncia come la "l" di "lotta" in italiano.
  • LL, /ʎ/, si dice elle (/eʎe/) e si pronuncia come la "gl" di "maglietta" in italiano.
  • M, /m/, si dice eme (/eme/) e si pronuncia come la "m" di "mare" in italiano.
  • N, /n/, /ɱ/, /ŋ/, si dice ene (/ene/) e si pronuncia come la "n" di "naso", nel secondo caso come la "n" di "inverno" in italiano e nel terzo caso come la "n" di "anca" in italiano.
  • Ñ, /ɲ/, si dice eñe (/eɲe/) e si pronuncia come la "gn" di "gnocco" in italiano.
  • O, /o/ si dice o (/o/) e si pronuncia come la "o" di "orso" in italiano.
  • P, /p/ si dice pe (/pe/) e si pronuncia come la "p" di "palla" in italiano.
  • Q, /k/, si dice qu (/ku/) e si pronuncia come la "q" di "quadro" in italiano.
  • R, /r/, /ɾ/, si dice ere (/ere/) e si pronuncia come la "r" di "ruota" in italiano, nel secondo caso come la "r" di "pero" in spagnolo.
  • S, /s/, si dice ese (/ese/) e si pronuncia come la "s" di "sole" in italiano.
  • T, /t/, si dice te (/te/) e si pronuncia come la "t" di "tavolo" in italiano.
  • U, /u/, /w/, si dice u (/u/) e si pronuncia come la "u" di "utopia" in italiano, nel secondo caso come la "u" di "uovo" in italiano.
  • V, /β/, si dice uve (/uβe/) o ve (/βe/) e si pronuncia come la "b" di "acabar" in spagnolo.
  • W, /w/, si dice uve doble (/uβe doble/) e si pronuncia come la "u" di "uovo" in italiano.
  • X, /ks/, talvolta /s/, in casi specifici /x/, si dice equis (/ekis/) e si pronuncia come la "x" di "xilofono" in italiano, nel secondo caso come la "s" di "sole" in italiano, nel terzo caso come la "ch" di "Bach" in tedesco.
  • Y, /ʝ/, si dice i griega (/i grjeɣa) o ye (/ʝe/) e si pronuncia come la "y" di "sayo" in spagnolo.
  • Z, /θ/, si dice zeta (/θeta/) e si pronuncia come la "th" di "three" in inglese.

Come si può vedere se si hanno rapporti con altre lingue si è un po' più avvantaggiati data la caratterizzazione, nonostante quelli non esprimibili con l'inglese o il tedesco ma con lo spagnolo, per cui è consigliabile se ancora non ci si è imbattuti in questi suoni o se si è alle prime armi con la lingua, di consultare e osservare attentamente qualche pronuncia del fonema sconosciuto e del vocabolo. Si cos

Características de los sonidos y sonidos ambivalentes (Caratteristiche dei suoni e suoni ambivalenti)[modifica]

Come si può notare più lettere hanno più suoni propri oppure posseggono il medesimo suono. Spesso per identificare quali suoni propri vanno usati ci sono delle regole, che elencheremo di seguito (lasciando da parte le vocali di cui parleremo successivamente):

La B ha doppio suono: /b/ e /β/. La regola per distinguerli in una parola dice che


Attenzione: B e V hanno spesso lo stesso suono, così come C e Z.

c + a = /ka/ c + e = /θe/

digrammi