Utente:Shadd/Sandboxes/ManualeGiapponese/Affermazioni e domande

Wikibooks, manuali e libri di testo liberi.
Jump to navigation Jump to search
Indice del libro

La copula だ[modifica]

Una frase compiuta in giapponese, ha sempre un verbo alla sua fine. Tuttavia, capita spesso che si compongano frasi che non hanno bisogno di un vero e proprio verbo. Ad esempio, la frase "questa è una penna":

これはペンだ。[1]

Non contiene un verbo, nonostante la traduzione italiana presenti il verbo essere. Con la stessa funzione che il verbo essere svolge in questa frase, il giapponese possiede una copula, rappresentata dalla sillaba だ. La copula だ non è il verbo essere: tecnicamente essa serve solo quando non è applicabile nessun verbo, la sua funzione è quella di dare un senso affermativo ad una frase. Ad esempio, la stessa frase di prima senza la copula:

これはペン。[2]

A seconda del tono della voce, potrebbe anche essere interpretata come una domanda.

Tuttavia, nella parlata femminile, la copula viene spesso omessa: la mancanza dell'enfasi che essa conferisce alla frase rende il tono più femminino agli occhi dei giapponesi.

La copula cortese です[modifica]

Il giapponese, al posto del nostro "dare del lei", per esprimere cortesia e rispetto, utilizza per i nomi vari suffissi onorifici (che approfondiremo più avanti), e per i verbi una forma cortese che è niente più che una coniugazione di essi.

Quando alla forma cortese, la copula だ diventa です. L'utilizzo della copula cortese è in realtà un pò differente da quello della copula "piana", ma le funzioni sono le stesse. Approfondiremo le differenze tra le due versioni della copula più avanti.

これはペンです[3][4]

Coniugare la copula[modifica]

La copula può essere coniugata. Come scopriremo più avanti anche per i verbi e gli aggettivi, il giapponese possiede solo quattro coniugazioni di base: il presente (che è più propriamente detto "non passato"), il passato, il negativo e il passato negativo. La copula cortese però, possiede solo la forma al presente e al passato: il negativo viene espresso diversamente (come vedremo più avanti).

Coniugazioni della copula
Piana Cortese
Non-passato です
Passato だった でした
Non-passato negativo じゃない /
Passato negativo じゃなかった /

Frasi d'esempio:

電話だ。[5]

"È un telefono."[6]

電話だった。[7]

"Era/è stato il telefono."

学校じゃない。[8]

"Non è una scuola."

学校じゃなかった。[9]

"Non era una scuola."

学校です。[10]

"È una scuola."

学校でした。[11][12]

"Era una scuola."

Note[modifica]

  1. Kore wa pen da.
  2. Kore wa pen.
  3. Kore wa pen desu.
  4. Ricorda che le sillabe con "u" ed "i" tendono a pronunciare appena la vocale: desu viene quindi pronunciato "des" o "dess".
  5. Denwa da.
  6. Nota: non esistono articoli in giapponese. Questa frase potrebbe anche esser tradotta come "è il telefono" o "il telefono", a seconda del contesto.
  7. Denwa datta.
  8. Gakkō janai.
  9. Gakkō janakatta.
  10. Gakkō desu.
  11. Gakkō deshita.
  12. Anche qui, essendo che le sillabe in "u" ed "i" tendono a perdere parte della vocale, nota che la pronuncia di でした è "deshta".