Ascoltare l'anima/Parte III

Wikibooks, manuali e libri di testo liberi.
Jump to navigation Jump to search
Indice del libro
Moreau, Gustave - Jupiter und Semele - 1896.jpg
Ingrandisci
Giove e Semele di Gustave Moreau, (1896)

EMOZIONI NELL'ARTE FIGURATIVA[modifica]

Robin G. Collingwood

I prossimi due Capitoli trattano l'espressione delle emozioni nelle arti. Il Capitolo 8 fornisce un resoconto della teoria dell'espressione di Robin Collingwood, che incarna l'idea romantica secondo cui la funzione principale dell'arte è quella di esprimere le emozioni dell'artista. Non sono d'accordo sul fatto che questa sia la funzione principale di tutta l'arte o che sia corretto dire che l'arte è espressione, come facevano i romantici. Le arti hanno molti scopi al di là dell'espressione delle emozioni. Tuttavia, penso che la teoria di Collingwood, opportunamente modificata, sia una teoria perspicace di ciò che significa per le opere di pittura, letteratura, musica e così via, esprimere emozioni.

Al giorno d'oggi, tuttavia, quasi nessuno prende molto sul serio la teoria di Collingwood, perché si presume che la teoria sia già stata demolita da vari filosofi analitici, il primo dei quali è Alan Tormey. Nel Capitolo 8 spiego che il Collingwood di Tormey ha poca relazione con il vero personaggio. Poi nel Capitolo 9 esamino due teorie espressive più recenti che sono più o meno nello spirito di Collingwood. Infine, elaboro e difendo una nuova teoria romantica dell'espressione artistica. Mostro cosa significa per le varie forme d'arte "esprimere emozioni" ora che abbiamo un'idea migliore di cosa siano le emozioni, e fornisco esempi specifici tratti da diversi tipi di opere d'arte.