Biologia per istituti tecnici/Classificazione dei viventi

Wikibooks, manuali e libri di testo liberi.
Jump to navigation Jump to search

CLASSIFICAZIONE DEI VIVENTI

Gli esseri viventi vengono raggruppati a seconda delle loro caratteristiche morfologiche seguendo la seguente scaletta:

  • Specie
  • Genere
  • Famiglia
  • Ordine
  • Classe
  • Tipo
  • Regno


Le specie viventi sono raggruppate in tre gruppi chiamati domini: archei, batteri e eucarioti

Archei e batteri presentano processi metabolici differenti, ma hanno una caratteristica in comune: l'unità costitutiva di entrambi è la cellula procariota, una cellula piccola e molto semplice. Archei e batteri possono essere sia autotrofi che eterotrofi.

Gli eucarioti comprendono quattro regni: animali, piante, funghi e protisti. Gli organismi che appartengono a questi regni hanno cellule eucariote.

Il regno dei protisti raggruppa tutti gli organismi unicellulari sia autotrofi che eterotrofi.

Il regno dei funghi comprende cellule eucariote sia unicellulari che pluricellulari. I funghi hanno un metabolismo eterotrofo per assorbimento. Grazie alla chitina presente nella parete cellulare demoliscono il materiale da digerire, poi le cellule assorbono i prodotti delle digestione.

Il regno delle piante comprende organismi eucarioti, autotrofi e pluricellulari. Le piante sono organismi fotosintetici perché sono in grado di produrre autonomamente i nutrienti partendo dalle molecole semplici che trovano nell'ambiente.

Il regno degli animali sono organismi eucarioti pluricellulari, eterotrofi che si nutrono ingerendo e digerendo il cibo.

La cellula eucariota si differenzia da quella procariota da tre caratteristiche fondamentali:

  • Il DNA è contenuto nel nucleo, delimitato da una membrana
  • nel citoplasma sono presenti degli organuli che svolgono delle funzioni specifiche
  • la cellula eucariota è più grande della cellula procariota