Colico/I dintorni

Wikibooks, manuali e libri di testo liberi.
Jump to navigation Jump to search

Provincia di Lecco[modifica]

Bellano[modifica]

Pioverna Bellano.jpg

Bellano, (Belàn in dialetto lecchese), è un comune italiano di 3.289 abitanti della provincia di Lecco in Lombardia, situato sulla sponda orientale del Lago di Como. È nota soprattutto per l'Orrido, famosa forra presente nel comune.

Varenna[modifica]

Varenna veduta.jpg

Varenna (Varena in dialetto lecchese), è un comune di 859 abitanti della provincia di Lecco. Posta sulle rive del Lario, fronteggia Bellagio a cui è collegata tramite traghetto. È resa celebre dal Castello di Vezio e da Villa Monastero.

Provincia di Como[modifica]

Sorico[modifica]

Soricodasanmiro.jpg

Sorico (Suregh in dialetto comasco), è un comune di 1.220 abitanti della provincia di Como. Gli abitanti di Sorico si chiamano Suricensi.Oggi Sorico si propone come piccolo centro turistico estivo offrendo assieme a Gera Lario tante possibilità legate agli sport acquatici. Sul territorio comunale non sono presenti industrie e si contano diverse aziende agricole. Il territorio comunale fortunosamente non essendo mai stato oggetto di massicce edificazioni civili e industriali mantiene pressoché intatti gli ambienti naturali oggi più che mai tutelati anche con la presenza della Riserva naturale Pian di Spagna - Lago di Mezzola. Fondamentale per l'economia del posto è il frontalierato verso la Svizzera.

Provincia di Sondrio[modifica]

Morbegno[modifica]

Morbegno panorama.jpg

Morbegno (Murbègn in dialetto valtellinese) è un comune italiano di 11.932 abitanti della provincia di Sondrio in Lombardia. I suoi monumenti principali sono l'Insigne Collegiata di San Giovanni Battista, Santuario dell'Assunta e Palazzo Malacrida.

Chiavenna[modifica]

Collegiata dal Parco Paradiso.JPG

Chiavenna (Scjavèna in dialetto chiavennasco) è un comune di circa settemila abitanti, della provincia di Sondrio, al centro della valle omonima. Il territorio comunale appartiene alla Diocesi di Como. Il nome (in latino Clavenna) fa riferimento alla sua posizione chiave per le comunicazioni con la Rezia transalpina e il bacino del Reno. È attualmente un centro turistico e di villeggiatura estiva. Possiede importanti industrie (birrificio, enologica, tessile cotoniera, scarpe ed articoli sportivi per la montagna).