Wikijunior Lingue/Esperanto

Wikibooks, manuali e libri di testo liberi.
Jump to navigation Jump to search
Wikijunior Lingue
Wikijunior

Introduzione
Glossario

Lingue

Arabo
Catalano
Cinese
Coreano
Croato
Esperanto
Estone
Finlandese
Francese
Giapponese
Greco
Ebraico
Hindi
Inglese
Insubre
Italiano
Latino
Lituano
Piemontese
Polacco
Portoghese
Russo
Spagnolo
Svedese
Tedesco
modifica

Che sistema di scrittura utilizza?[modifica]

L'alfabeto dell'Esperanto comprende 28 lettere, cioè quelle italiane (tranne la q) più le lettere speciali ĉ (che si legge come la c dell'italiano cena), ĝ (che si legge come la g dell'italiano gelato), ĥ (che si legge come un suono fortemente aspirato), ĵ (che si legge come la j francese, cioè una g molto dolce), ŝ (che si legge come la sc nell'italiano asceta), ŭ (che si legge come la u), j (che si legge come la i), k (che si legge come la c dura).

Quante persone parlano questa lingua?[modifica]

Nessuno lo sa con certezza, nonostante siano state fatte molte stime. I calcoli più affidabili sono fra i 2 ed i 5 milioni di persone, anche se altri pareri arrivano fino a 15 milioni.

Dove viene parlata questa lingua?[modifica]

Praticamente in tutto il mondo, in tante piccole isole linguistiche sparse in 120 nazioni di tutto il pianeta.

Qual è la storia di questa lingua?[modifica]

L'Esperanto è nato nel 1887, inventato dal medico polacco Ludwik Lejzer Zamenhof.

Chi sono famosi scrittori di questa lingua?[modifica]

Lo scrittore più famoso è Claude Piron, belga, morto lo scorso 22 gennaio. Piron ha lasciato numerose opere in lingua e manuali grammatici.

Quali sono le espressioni usate in questa lingua?[modifica]

Ciao! = Saluton!
Come va? = Kiel vi fartas?
Buon giorno! = Bonan tagon!
Buona sera! = Bonan vesperon!
Buona notte! = Bonan nokton!
Grazie! = Dankon!
Arrivederci! = Ĝis!

Ci sono canzoni/poesie/storie semplici che possa imparare?[modifica]

Libri correlati[modifica]