Orientamento/Storia e diffusione

Wikibooks, manuali e libri di testo liberi.
Jump to navigation Jump to search


L'orientamento come sport è nato in Norvegia nella fine dell'ottocento, grazie ad un gruppo di appassionati che volle testare l'abilità dei concorrenti nel seguire tracce lasciate nella neve dalle slitte che trainavano i tronchi con l'uso di carte topografiche; lì è stata tenuta la prima "prova" (1887) di sci orientamento. La prima gara ufficiale (corsa orientamento) si tenne solo nel 1919 a Stoccolma, in Svezia. La prima competizione internazionale si disputò a Bergen nel 1932 fra Norvegia e Svezia.

Nel 1959 nacque l'IOF (International Orienteering Federation), la federazione mondiale di questo sport. Quest'organo diede una grande spinta allo sviluppo della disciplina che dalla Scandinavia si espanse all'esterno: infatti solamente negli anni cinquanta sono comparsi i primi atleti non scandinavi di successo in l'Unione Sovietica e successivamente in Ungheria, in Svizzera, negli Stati Uniti d'America e nella Repubblica Ceca. Negli anni seguenti la diffusione è accelerata in tutta Europa. La diffusione venne favorita dalla crescita della ricchezza post-bellica con l'aumento del turismo internazionale. Infatti, per esempio, la prima manifestazione negli Stati Uniti (novembre 1941) venne organizzata dal professore finlandese Piltti Heiskanen in visita nello New Hampshire.

Oggi anche vari Paesi extraeuropei (perlopiù americani) hanno una federazione orientistica.

Oggi sessantasette diverse federazioni nazionali di orientamento sono membri della IOF. I campionati del Mondo si sono svolti ogni due anni nel periodo 1961-2003, da allora si tengono ogni anno.




Orientamento
Staffetta Storia e diffusione Trucchi e consigli