Semiotica e design/Three Sofa Deluxe

Wikibooks, manuali e libri di testo liberi.
Jump to navigation Jump to search
Indice del libro
Three Sofa Deluxe illustrator

Il Three Sofa De Luxe è un divano progettato dal designer Jasper Morrison nel 1992 per conto dell'azienda Cappellini. Con un design del tutto innovativo, a differenziare questo progetto rispetto ai divani tradizionali è la sua duplice funzione di divano e di dormeuse: l’immagine "frastagliata" del design prevale sul resto, eppure al tempo stesso pare non assolvere ad alcuna funzione pratica.[1] Chi osserva il Three Sofa de Luxe è sconcertato, affascinato, spronato ad adottare un nuovo modo di pensare all’uso che si fa di un divano.[2]

Designer e azienda[modifica]

Jasper Morrison è un noto designer inglese, nato a Londra nel 1959. Dopo aver conseguito il master al Royal College of Art, apre il suo primo studio nel 1986. Successivamente intraprende la lunga e interessante collaborazione che lo lega a Cappellini, mentre oggi lavora fra Londra e Parigi per importantissimi come Alessi, FLOS, Rowenta, Sony e Samsung. Diventato uno dei maggiori esponenti del design britannico, porta avanti il concetto di una nuova visualizzazione degli oggetti nella loro semplicità ed essenzialità. La sua produzione, caratterizzata dalla sintesi formale delle opere, è stata associata alle esperienze della minimal art degli anni Sessanta e Settanta. Ogni suo progetto è contraddistinto da un’eleganza minimalista che lo rende estremamente moderno, pur essendo una sorta di archetipo essenziale legato al passato, anteponendo sempre la funzione all'espressione.

Introduzione[modifica]

Il divano è il settimo di una serie ed è composto da una seduta curvilinea priva di schienale, poggiante su quattro piedini. La forma della seduta è la peculiarità dell’oggetto in quanto, non orizzontale come un classico divano, bensì curva: questa conformazione così innovativa produce due rientranze verso il basso con la funzione di ospitare l’utente, definendo la posizione che esso andrà ad assumere. La struttura del divano permette al consumatore, sia di stendersi assumendo una posizione confortevole grazie allo studio ergonomico della linea, che di sedersi sfruttando le rientranze sopra citate. La mancanza dello schienale lo rende un prodotto raffinato, destinato ad un utente alla ricerca di un elemento di design innovativo per la propria abitazione. La ricerca formale supera il criterio di funzionalità, rendendo il prodotto un oggetto iconico, puramente decorativo che rende l'ambiente, nel quale viene inserito sofisticato e raffinato, tanto da presentare un carattere prettamente ludico-decorativo.


Storia dell'oggetto[modifica]

Gran parte dei progetti di Jasper Morrison fanno trasparire un forte interesse per la scultura, non tanto in senso artistico, quanto in termini di senso del volume, della massa, delle proporzioni e della percezione spaziale. Ciò che differenzia questo lavoro dai progetti dei molti designer industriali, consiste nell'evidente preoccupazione di fondo per le polarizzazioni estreme, quali il contrasto tra leggero e pesante, aperto e chiuso, spazi positivi e negativi. Il Three Sofa de Luxe è uno di questi: la sua morbida presenza fisica racchiusa in una struttura geometrica crea una forma in negativo, che rievoca la silhouette sdraiata di una figura umana stilizzata. Il tutto è poggiato su quattro piedini di minime dimensioni che conferiscono un’impressione di leggerezza, corrispondente alla forma aperta della linea superiore del divano. L’effetto complessivo produce l’impressione di un piccolo e intimo scenario, creando un prodotto immediatamente riconoscibile e memorabile. Un divano con un'identità così forte, caratterizza l'ambiente domestico con un'evidente dichiarazione di personalità, con la quale molti consumatori scelgono di identificarsi. [3]

Caratteristiche[modifica]

Caratteristiche linea di prodotti[modifica]

L'oggetto esaminato fa parte di una collezione che include divani, poltrone e chaise longue. Dell'elemento in analisi, diversi sono i modelli presenti: TSA\3, TSA\4, TSA\5, TSA\6 e TSA\7. La differenza tra questi consiste nella sinuosità delle curve che vanno a comporre la seduta; gli elementi che rimangono invariati sono invece i piedini e la cornice rettilinea.

Caratteristiche tecniche[modifica]

Linea di prodotti: Three Sofa Deluxe
Azienda: Cappellini
Architonic ID: 1003792
Dimensioni: cm. 200x70x30/47/72h[4]

Materiali[modifica]

Per la realizzazione del divano vengono utilizzati materiali ricercati. La struttura è in multistrato di pioppo e massello di abete, l’imbottitura, invece, in poliuretano espanso a quote differenziate. I piedini sono in alluminio pressofuso naturale lucido con tappi in nylon antiscivolo.

Il rivestimento è fisso nei tessuti e nelle pelli di collezione con l'aggiunta di una fodera supplementare amovibile in Pelle Ovo, Tela Bianca o Tela Forte.[5]

Piano dell'espressione[modifica]

Caratteristiche plastiche[modifica]

Cromatiche[modifica]

Il colore del materiale metallico dei piedini si contrappone a quello opaco della stoffa, la quale può essere scelta dall'utente stesso sfogliando una gamma di colori e materiali prescelti dal designer. Il colore cambia in base al rivestimento del divano, tipicamente blu, verde o grigio. L’importanza dell’oggetto già evidenziata dalla forma viene ulteriormente enfatizzata dall’elemento cromatico.

Eidetiche[modifica]

Il contrasto tra linee curve e linee rette è molto marcato. Le forme curvilinee e tondeggianti rimandano al senso di comodità che però coincide solo in parte con la struttura della seduta, quest’ultima infatti, pur essendo un divano, non permette un uso a tutto tondo dell’oggetto. Le posizioni che il Three Sofa De Luxe concede non sono molte a causa della sua conformazione così caratteristica, ci si può sedere in varie posizioni, ma mai distendersi in modo intero.

Topologiche[modifica]

La morbidezza della seduta, che rimanda a una figura primordiale e innata come la circonferenza, si contrappone alla struttura di base rettilinea, rendendolo accessibile all'utente; Secondo le coordinate cartesiane il divano presenta linee differenti per quanto riguarda l’opposizione da destra a sinistra e dall'alto al basso. Lo spazio cognitivo risulta dunque la parte tondeggiante che ha la funzione di seduta.

Semiosi[modifica]

Strutture di conversione[modifica]

Formule di omologazione[modifica]

Linee rette  : Linee curve = Razionale  : Emozionale

Le linee curve producono emozione, mentre quelle rette donano razionalià all'oggetto.

Forme curvilinee  : Forme piane = Uso non totale  : Uso totale

L'oggetto permette di sedersi, ma rende difficile capire come distendersi completamente, e quindi farne un uso completo a causa delle forme curvilinee.

Morbidezza della seduta  : Struttura rettilinea = Accessibilità dell'utente  : Impossibilità del sedersi

L'utente può sedersi solamente nello spazio cognitivo della seduta morbida e curvilinea, mentre non può usufruire dello spazio pragmatico della struttura rettilinea.

Grado di codifica[modifica]

Questo oggetto ha un grado grado di ipocodifica, ovvero crea una nuova forma da attribuire ad un divano.
Nell’archetipo di divano, sono presenti quattro gambe, un piano orizzontale per la seduta ed un piano verticale per lo schienale. Nel Three Sofa Deuce vi è l’assenza dello schienale e il piano della seduta è composto da forme curvilinee.

Simboli[modifica]

Il Three Dofa Deluxe presenta elementi con richiamo simbolico, un esempio lo troviamo nella sua forma. La linea retta è un'invenzione dell'uomo, che tende a semplificare gli elementi per renderli di più facile comprensione. La linea curva, che troviamo anche nel divano in questione, richiama le forme della natura, del sole della luna e del ventre materno. Proprio per questi rimandi le linee morbide, al contrario di quelle rette, rassicurano l'utente che si sente cullato. Non necessariamente la curva è sinonimo di bellezza ma, a chi la guarda ricorda la sensualità e l'eleganza. Le forme addolcite, arricchiscono l'ambiente personalizzandolo e rendendolo distinto da quelli che sono i classici canoni dell'abitare.

Piano del contenuto[modifica]

Semantica discorsiva[modifica]

La figuratività dell’oggetto rimanda a quelle che sono le linee della natura. L'utente può scegliere se sentirsi cullato da quello che può sembrare un richiamo alle onde del mare oppure accolto dal caloroso abbraccio di una culla. In ogni caso il Three Sofa Deluxe offre una personalizzazione non solo nell'ambiente ma anche nell'utilizzo. In base all'emozione dettata dalla soggettività, l'utente instaura un rapporto con l'oggetto.

Sintassi discorsiva[modifica]

Spazializzazione[modifica]

Il divano si presta ad ambienti come uffici e appartamenti. Le sue forme non rispettano a pieno quelle che sono le basilari norme atte all'ergonomia, per tanto gli acquirenti che trovano interesse per questo elemento d'arredo dimostrano una preferenza verso l'estetica piuttosto che alla comodità . La funzionalità, ciò nonostante, non viene meno in quanto, l’utente potrebbe riscontrare perplessità e difficoltà sull'utilizzo di tale oggetto, vista la conformazione eidetica del sofà, non particolarmente chiara.

Temporalizzazione[modifica]

Trovandosi spesso in ambienti pubblici, come studi professionali, il divano viene utilizzato prevalentemente nelle ore diurne. Questa definizione temporale, però non sempre è veritiera, infatti il Three Sofa Deluxe è un complemento d'arredo versatile, che può essere trovato in svariate situazioni. Data La conformazione morfologica, è chiara la negazione del classico concetto di divano legato alla convivialità familiare, che, nella società moderna, trova luogo nella parte serale della giornata, quando le famiglie si riuniscono dopo una giornata di lavoro.

Attorizzazione​[modifica]

Il divano si presta prevalentemente, oltre che a abitazioni private, ad ambienti pubblici come uffici e sale d'aspetto. La tipologia di utente, che viene dunque interessata, si trova in una fascia d'età mediamente alta. Difficilmente un bambino riuscirà a interpretare l'oggetto per la sua funzione reale, ovvero quella di sedersi. Sarà più facile, invece, che trovi il divano, per via delle sue forme morbide, un elemento giocoso, nel quale trovare svago in una situazione noiosa.

Strutture superficiali[modifica]

Attanti[modifica]

S (subject): soggetto (utente)
A (adresser): divano Three Sofa De Luxe
AP (action program) = sedere
OV (object value) = valore

Programmi d’azione[modifica]

  • OV1: morbidezza

A → (S+OV1)
Le forme dell'oggetto sono morbide.

  • OV2: poter distendersi completamente

A → (S-OV2)
In questo oggetto non è chiaro come l'utente possa distendersi completamente seguendo un criterio di ricerca della comodità.

  • OV3: emozione

A → (S+OV3)
Grazie alla sua forma particolare riesce a suscitare nell'utente delle emozioni, talvolta contrastanti, quali curiosità, interesse, perplessità o magari addirittura insoddisfazione.

  • OV4: funzionalità

A → (S+OV4)
L'oggetto, nonostante i suoi aspetti anche negativi, rimane comunque un simbolo di funzionalità.

  • OV5: eleganza

A → (S+OV5)
La forma curvilinea, ma molto geometrica e l'uso dei materiali di qualità donano eleganza al divano.

Valori modali[modifica]

S= Utente
A= Three Sofa Deluxe
Ov= Voler rilassarsi
A → (S+Ov)

S= Utente
A= Three Sofa Deluxe
Ov= Capire come distendersi
A → (S-Ov)

S= Utente
A= Three Sofa Deluxe
Ov= Poter lavorare
A → (S+Ov)
A → (S-Ov)

S= Utente
A= Three Sofa Deluxe
Ov= Dover aspettare
A → (S+Ov)

Spazio cognitivo: l’utente riesce ad acquisire conoscenza, comprende dunque qual è l’utilizzo dell’oggetto.
A= spazio
S= utente
Ov= sapere (l’utente sa come sedersi/ stendersi)
1.S-Ov
2.A > (S+Ov)
3.S+Ov

Spazio pragmatico: lo spazio ne permette l’uso.
A= spazio
S= utente
Ov= potere (l’utente può sedersi/ stendersi)
1.S-Ov
2.A > (S+Ov)
3.S+Ov

Strutture profonde[modifica]

I valori considerabili all’interno dell’analisi del Three Sofa De Luxe corrispondono: alla forma dell’oggetto, e dunque alla presenza di linee sinuose per la seduta contrapposte ai tratti squadrati e rettilinei della parte sottostante; ai materiali utilizzati, nonché alla presenza di elementi morbidi (zona superiore), affiancati a corpi rigidi (zona inferiore); al colore degli elementi presenti (opacità nella fascia superiore contrapposta alla lucidità sottostante).

Valori in gioco (quadrato semiotico)[modifica]

Forma

Funzionalità Ornamento
Non ornamento Non funzionalià

Il Three Sofa Deluxe è sia funzionale che estetico anche se in alcuni casi, come nell'azione del distendersi, l'estetica supera la funzionalità.

Eleganza Banalità
Non banalità Non eleganza

L'oggetto in questione è caratterizzato dall'eleganza in quanto, rappresenta un'identità forte.

Materiale

Rigidità Morbidezza
Non morbidezza Non rigidità

L'oggetto in questione è contraddistinto dalla sua seduta morbida e dalla base curvilinea.

Quadrato di Floch[modifica]

Valorizzazione Pratica: la forma è pulita ed ergonomica, ciò nonostante distendersi risulta complesso e scomodo. Valorizzazione Utopica: la forma e le linee descritte dalla seduta differiscono dalla normale concezione di divano, pertanto questa peculiarità conferisce all'utente e all'ambiente circostante un tono, in base al contesto, più estroso, sofisticato o raffinato.
Valorizzazione critica: l'oggetto è di design e il suo valore è testimoniato dal rapporto qualità-prezzo. Tuttavia, ciò è giustificato più per il suo aspetto originale e riconoscibile, che non per l'uso che è possibile farne. Valorizzazione ludica: la forma è unica nel suo genere, e questa permette all'utente un'interpretazione e un uso del divano più personale.

Conclusioni[modifica]

Three Sofa de Luxe: una morbida presenza fisica racchiusa in un blocco geometrico, caratteristico per la una forma che rievoca la silhouette sdraiata di una figura umana stilizzata. Un complemento d'arredo che conferisce un’impressione di leggerezza, corrispondente alla forma aperta della linea superiore del divano. L’effetto complessivo sviluppa un’impressione di un piccolo e intimo scenario, creando un prodotto immediatamente riconoscibile e memorabile. A differenziare questo design è la duplice funzione di divano e di dormeuse: l’immagine irregolare del design prevale sul resto, eppure al tempo pare non assolvere ad alcuna funzione pratica. Chiunque osservi il ThreeSofa de Luxe rimane affascinato e viene spronato ad adottare un nuovo modo di pensare all’uso che si fa di un divano tradizionale. Un pezzo che si distingue per la sua particolarità, che si rende oggetto di attenzione all'interno dell'arredamento. Un elemento che denota una certa ricercatezza dell'utente in termini di proporzioni e percezione spaziale; un divano che dotato di una tale identità personale costituisce nel proprio ambiente domestico una dichiarazione di interesse per le polarizzazioni estreme con le quali il consumatore sceglie di identificarsi.

Note[modifica]

  1. Sbandiu
  2. Bissanti 2016
  3. Sbandiu
  4. Architonic
  5. Cappellini

Approfondimenti correlati[modifica]


Interprogetto[modifica]

Bibliografia[modifica]


Collegamenti esterni[modifica]

  • Cappellini, su cappellini.it. URL consultato il 18 dicembre 2017.
  • Architonic, su architonic.com. URL consultato il 18 dicembre 2017.
  • Tsa\6, su architonic.com. URL consultato il 18 dicembre 2017.
  • Jasper Morrison, su jaspermorrison.com. URL consultato il 18 dicembre 2017.
  • Treccani, su treccani.it. URL consultato il 18 dicembre 2017.
  • Three Sofa Deluxe, su sbandiu.com. URL consultato il 20 gennaio 2018.