Pragelatese/Morfologia/Preposizioni

Wikibooks, manuali e libri di testo liberi.
Jump to navigation Jump to search

Indice del libro


Preposizioni[modifica]

Preposizioni proprie[modifica]

Pradzalenc Italiano
d', 'd di
a a
da da
en, int, din, dint in
aboù, 'boù con
su
për per
prin, entr tra

Differenze dall'italiano[modifica]

Moto a luogo[modifica]

Sebbene l'italiano stia progressivamente eliminando questa caratteristica, nel complemento di moto a luogo si usava d', 'd in funzione del da italiano.

Ell î vé d' Pinirôl. Lei viene da Pinerolo.

Locuzioni sulla finalità[modifica]

Il pragelatese usa il modello francese nelle locuzioni che indicano la finalità di un oggetto per identificarlo, anche se spesso vengono usate anche forme di influenza italiana o piemontese.

La matsìn a battr, 'l moulì a café, la matsin a lavô. La macchina per battere il grano, il macina caffé, la lavatrice.

Troncamenti[modifica]

La preposizione , quando è seguita da articolo determinativo perde la û.

S'la via, s'lou dzarô. Sulla strada, sugli alberi.

Forma prevocalica[modifica]

Tra en e dint, la prima è forma preconsonantica, la seconda davanti a vocali o parole che iniziano in l- .

En bell manìër, din(t) la mizó. In bel modo, nella casa.

Preposizioni articolate[modifica]

Non esiste una vera è propria regola per le preposizioni articolate, capita di sentire sia le forme in cui articolo e preposizione semplice si uniscono sia che rimangano separati, eventualmente con leggere sfumature diverse di significato.

Nel seguito si forniscono alcune indicazioni di massima a riguardo delle forme più comuni.

Le preposizioni d', a, da si uniscono solo con gli articoli maschili, con quelli femminili rimangono distinti. Tuttavia si osserva anche la forma distinta anche al maschile plurale.

Preposizione Esempio
d' + l' = da da tsôt, del gatto
d' + lou = dâ tsô, dei gatti
d' + louz = dâz dâz óncli, degli zii
d' + lou = d'lou d'lou dzarô, degli alberi
a + 'l = a a tèit, alla stalla
a + lou = â â tèi, alle stalle
da + 'l = da da rìou, dal torrente
da + lou = dâ fî, dai figli

Le forme femminili rimangono distinte: d'la fenn, d'lâ fenna, a la Ruô, a lâz abeullha, d'l'ipall, d'lâz ipalla.

La preposizione për si unisce a tutte le forme di articolo determinativo, sia maschili che femminili. Tuttavia è possibile osservare le espressioni in cui articolo e preposizione rimangono distinti.

Preposizione Esempio
për + l' = p'l, pl' p'l tsôt per il gatto, pl'ouvrìa per l'operaio
për + lou = p'lou, p'louz p'lou tsô, p'louz ouvrìa
për + la = p'la, pl' p'la tónt, per la zia, pl'aigl per l'aquila
për + = p'lâ, p'lâz p'lâ tónta, p'lâz aigla

Le preposizioni e int/dint si uniscono agli articoli determinativi maschili per mezzo delle altre preposizioni semplici a e d'. Esistono tuttavia anche le altre forme separate, con una leggera sfumatura di significato.

Preposizione Esempio
(d)int + a + l' = (d)int a (d)int a tèit nella stalla
(d)int + a + lou = (d)int â (d)int â carô, nei quadrati
+ d + l = sû da sû da côl, sul colle
+ d' + lou = sû dâ sû dâ dzarô, sugli alberi