Cyberbullismo/Tecnologie coinvolte

Wikibooks, manuali e libri di testo liberi.
Jump to navigation Jump to search

Le tecnologie usate dai giovani per tenersi in contatto e socializzare sono sicuramente anche uno strumento pericoloso nelle mani dei cyberbulli che di solito sono anche molto esperti nell’utilizzo delle stesse. Nella tabella sottostante ne elenchiamo le principali evidenziandone aspetti positivi e negativi[1].

Tecnologie Usi positivi Usi negativi
Smartphone Utile per mantenersi in contatto con gli altri, fare video, foto, condividere e navigare

Può essere usato per fare chiamate inappropriate o inviare messaggi offensivi, condividere immagini di scherno o girare video lesivi dell’immagine di qualcuno da diffondere tra i pari

SMS Sono utili per mantenere i contatti con i propri conoscenti e per le comunicazioni veloci Possono essere usati per diffondere contenuti meschini o offensivi
Chatrooms e message boards Sono ambienti virtuali che raggruppano persone unite da interessi comuni. Sono molto usate dai ragazzi più timidi che si relazionano a fatica con gli altri e che si sentono più protetti dietro uno schermo Sono spesso usate per inviare messaggi anonimi, fare ricatti o fingere di essere qualcun altro
E-mail Sono lettere elettroniche che hanno il pregio di mettere in contatto anche persone che abitano a tanti chilometri di distanza Possono essere minacciose e violente e possono contenere virus
Webcam Con questo strumento è possibile effettuare chiamate dirette on line Talvolta si utilizzano per inviare contenuti inappropriati e/o registrazioni manipolate
Social network Sono comunità on line in cui si condividono foto, video e immagini Sono spesso usati per postare commenti, immagini o video compromettenti ed umilianti, hackerando anche i profili
Video hosting Servono per caricare video personali Spesso contengono documenti denigratori ed umilianti
Siti di gioco console e mondi virtuali Servono per trascorrere il tempo giocando anche in compagnia Spesso contengono messaggi umilianti, inviati durante il gioco, per fare osservazioni dispregiative ed umiliare gli altri

  1. Dal sito Digizen