Scienze della Terra per le superiori/I laghi

Wikibooks, manuali e libri di testo liberi.
Jump to navigation Jump to search

Il lago è una depressione del terreno riempita d'acqua, permanente, non troppo piccola, altrimenti si parla di stagno

Peyto Lake-Banff NP-Canada.jpg

Definizione e destino di un lago[modifica]

Mar Caspio

I fiumi durante la loro corsa verso i mari possono incontrare cavità e depressioni nel suolo nelle quali si accumulano formando i laghi. Il fiume quando entra si chiama immissario e quando esce si chiama emissario. Non tutti i laghi sono alimentati dai fiumi: molti dalle acque delle falde freatiche e altri ricevono quelle salate di mari e oceani.

A seguito il lago è destinato a scomparire diventando palude a causa dei vari detriti che si depositano.

Una raccolta d'acqua di modeste dimensioni viene definita stagno.

Per zona umida si intende un'area caratterizzata dalla presenza di acqua, perché acquitrinosa (terreno intriso d'acqua) o per la presenza nelle vicinanze di laghi, stagni o fiumi). Le zone umide sono di particolare interesse naturalistico per la presenza di particolari specie animali e vegetali.

Alla fine il lago si trasformerà in un'area pianeggiante dal terreno molto fertile.

Tipologie di lago[modifica]

I laghi sono catalogati in diversi tipi a seconda dell' origine delle cavità in cui si accumulano le acque:

  • I laghi di origine glaciale: si trovano in cavità prodotte in precedenza dall' erosione esercitata da ghiacciai.
  • I laghi di origine vulcanica: si trovano nei crateri dei vulcani spenti.
  • I laghi di origine tettonica: si trovano nelle fratture della crosta terrestre prodotte dai movimenti delle placche.
  • I laghi di sbarramento: possono essere naturali, quando un corso d'acqua è sbarrato dalla caduta di una frana, oppure artificiali quando si formano in seguito all' edificazione di una diga progettata per l'irrigazione o la produzione di energia elettrica.
  • Laghi costieri: derivano da lagune che vengono progressivamente chiuse. L'acqua può essere dolce, salata o salmastra (mista salata e dolce).
  • Oltre i laghi esistono vaste aree della superficie terrestre, chiamate zone umide, dove il suolo rimane coperto da uno strato d'acqua che ristagna in alcune stagioni oppure per tutto l'anno. Se coperte dalle acque solo temporaneamente si parla di acquitrini, e sono stagni quando sono di modeste dimensioni, o paludi quando sono alimentate dalle acque sotterranee. Oggi le zone umide sono messe in serio pericolo delle attività umane, in particolare dalle opere di drenaggio e dall'inquinamento.