Scienze della Terra per le superiori/I pianeti

Wikibooks, manuali e libri di testo liberi.
Jump to navigation Jump to search


I pianeti sono otto (nove fino al 2006, quando Plutone è stato declassato a pianeta nano).

Pianeti interni (terrestri/rocciosi)[modifica]

I quattro pianeti più vicini al Sole vengono definiti terrestri, o interni o rocciosi. Hanno una superficie rocciosa, con poca atmosfera, relativamente piccoli (rispetto ai pianeti più lontani).

Pianeti interni

Terrestrial planet size comparisons

Mercurio[modifica]

Mercurio (0,4 UA) è il pianeta più vicino al Sole ed è il pianeta più piccolo (0,055 masse terrestri). Non ha satelliti. Il pianeta è praticamente senza atmosfera, ed ha una superficie rocciosa simile a quella lunare essendo ricoperto da numerosi crateri. È il pianeta con le più forti escursioni termiche: dai -173 nella notte ai + 427 durante il dì (zona equatoriale) a causa dell'assenza di atmosfera e vicinanza al Sole.

Venere[modifica]

Venere (0,7 UA) è per dimensioni molto simile alla Terra (0,815 masse terrestri), e, come la Terra, ha un mantello composto da silicati attorno a un nucleo ferroso, possiede un'atmosfera e l'attività sulla sua superficie rende evidente la presenza di attività geologica interna. Tuttavia è molto più asciutto della Terra, e la sua atmosfera è novanta volte più densa. Venere non ha satelliti naturali. Esso è il pianeta più caldo del sistema solare, con temperature superficiali superiori ai 450 °C, molto probabilmente a causa della quantità di gas che provoca effetto serra nell'atmosfera.

Terra[modifica]

La Terra (1 UA) è il più grande e denso dei pianeti interni, l'unico in cui sono conosciute attuali attività geologiche, ed è probabilmente l'unico pianeta del sistema solare che permette la vita. La sua idrosfera liquida è unica tra i pianeti interni, ed è anche l'unico pianeta dove siano state osservate placche tettoniche. L'atmosfera terrestre è estremamente differente rispetto a quella degli altri pianeti, poiché è stata alterata dalla presenza della vita e contiene il 21% di ossigeno. Possiede un satellite naturale, la Luna.

Marte[modifica]

Marte (1,6 UA) è più piccolo della Terra e di Venere (0,107 masse terrestri). Possiede un'atmosfera tenue, composta principalmente da anidride carbonica. La sua superficie, costellata di vulcani, come il grande Olympus Mons, e da rift valley, come la Valles Marineris, mostra attività geologica che ha persistito fino a tempi relativamente recenti. Il suo colore rosso deriva dalla presenza della ruggine del suolo, ricco di ferro. Marte ha due piccoli satelliti naturali (Deimos e Phobos), che si pensa siano asteroidi catturati dal suo campo gravitazionale.

Pianeti esterni (gioviani/gassosi)[modifica]

I quattro pianeti più lontani vengono definiti gioviani, o esterni, o gassosi. Sono relativamente grandi, gassosi, con molta atmosfera.

Gas giants in the solar system

Gas Giant Interiors.jpg

Giove[modifica]

Giove (5,2 UA), ha un diametro circa 10 volte la Terra e con 318 masse terrestri. Esso è composto in larga parte da idrogeno ed elio (come il Sole). La sua superficie gassosa è caratterizzata da fasce colorate. Il forte calore interno di Giove crea una serie di caratteristiche nella sua atmosfera, come ad esempio la famosa Grande Macchia Rossa. Giove ha 63 satelliti naturali conosciuti: i quattro più grandi, Ganimede, Callisto, Io, e Europa, mostrano analogie con i pianeti terrestri, come fenomeni di vulcanismo e calore interno

Saturno[modifica]

Saturno (9,5 UA), famoso per il sistema di anelli, ha diverse analogie con Giove, come la sua composizione atmosferica. Saturno è molto meno massiccio, essendo solo 95 masse terrestri. Sono noti 60 satelliti (più tre non confermati), due dei quali, Titano e Encelado, mostrano segni di attività geologica, anche se sono in gran parte criovulcani. Titano è più grande di Mercurio ed è l'unico satellite del sistema solare ad avere una atmosfera densa formata da azoto e metano.

Urano[modifica]

Urano (19,6 UA), con 14 masse terrestri, è il pianeta esterno meno massiccio. Unico tra i pianeti, esso orbita attorno al Sole con una inclinazione assiale superiore a 90° rispetto all'eclittica forse data da un impatto con un altro corpo durante la sua formazione. Urano ha 27 satelliti noti, tra cui i più grandi sono Titania, Oberon, Umbriel, Ariel e Miranda.

Nettuno[modifica]

Nettuno (30 UA), anche se leggermente più piccolo di Urano, è più massiccio (equivalente a 17 masse terrestri) e quindi più denso. Nettuno ha 13 satelliti noti. Il più grande, Tritone, è geologicamente attivo, con geyser di azoto liquido.

Plutone (ex pianeta)[modifica]

Plutone (39 UA) è un pianeta nano, ed è il più grande oggetto conosciuto della fascia di Kuiper. Quando venne scoperto, nel1930, fu ritenuto il nono pianeta del sistema solare, ma nel 2006 è stato riclassificato in pianeta nano, dopo l'adozione di una definizione formale di pianeta. Plutone ha un'orbita relativamente eccentrica, inclinata di 17 gradi rispetto al piano dell'eclittica, e il suo perielio si trova a 29,7 UA dal Sole, all'interno dell'orbita di Nettuno, mentre l'afelio è situato a 49,5 UA dal Sole.

Esercizi e test[modifica]

In queste pagine trovi alcuni esercizi da svolgere.