Cinese/Cinese scritto

Wikibooks, manuali e libri di testo liberi.
Jump to navigation Jump to search

Il rapporto fra le lingue parlate e scritte cinesi è complesso. Questa complessità è dovuta al fatto che le variazioni numerose del cinese parlato hanno passato secoli di sviluppo almeno dalla Dinastia Han. Tuttavia lo scritto è cambiato molto meno. Fino al XX secolo, la maggior parte della scrittura cinese convenzionale è stata fatta in wenyan (文言), tradotto come "cinese classico" o "cinese letterario", molto differente dalle varietà parlate di cinese un po' come il Latino classico lo è dalle moderne lingue romanze. Dal movimento del 4 maggio del 1919, il modello convenzionale per il cinese scritto è stato cambiato in báihuà, (白話/白话), o cinese vernacolare, non completamente identico alla grammatica ed al vocabolario del mandarino parlato moderno e basato principalmente sullo stesso. Il termine Cinese scritto standard si riferisce ora al cinese vernacolare.

I caratteri cinesi sono capiti come morfemi che sono indipendenti da cambiamento fonetico. Quindi, anche se 1 è "yi" in Mandarino, "yat" in Cantonese e "tsit" in Hokkien, derivano da una parola cinese antica comune e condividono un carattere identico: 一. Tuttavia, le ortografie dei dialetti cinesi non sono identiche. I vocabolari usati nei dialetti differenti divergono. In più, mentre il vocabolario letterario è condiviso fra tutti i dialetti (almeno nell'ortografia; le letture sono differenti), i lessici quotidiani sono spesso differenti. Il cinese colloquiale scritto coinvolge solitamente l'uso di caratteri dialettali che non possono essere capiti in altri dialetti o caratteri che sono considerati arcaici in báihuà. Il Cantonese è unico fra i linguaggi regionali non Mandarini nell'avere un modello colloquiale scritto ampiamente usato. In opposizione, le altre lingue regionali non hanno tali alternative ampiamente usate. Il Cantonese coll. scritto è diventato abbastanza popolare nelle chat rooms e nelle instant messaging. I cantonesi comunque, useranno il cinese scritto std. nella maggior parte delle comunicazioni scritte convenzionali.

Dei caratteri cinesi[modifica]

Vari stili di calligrafia cinese

La lingua scritta cinese impiega caratteri cinesi (漢字/汉字 pinyin: hànzì), che sono basati su logogrammi, dove ogni simbolo rappresenta un morfema (un'unità espressiva della lingua). I caratteri cinesi sembrano provenire dalla dinastia Shang. Inizialmente, i caratteri erano immagini dei loro significati, ma col tempo divennero stilizzazioni e misure sempre più complicate furono adottate per esprimere i concetti più astratti. Oggi, la maggior parte dei caratteri contiene un elemento (il fonetico) che dà (o dava una volta) un'indicazione ragionevolmente buona della pronuncia e un altro componente (il radicale) che dà un'indicazione del significato. La somiglianza pittorica con gli oggetti è stata persa con la stilizzazione.

Molti stili di Scrittura calligrafica cinese si sono sviluppati durante i secoli, come 篆書, zhuanshu o "Stile del Sigillo", 草書, caoshu, "Stile Corsivo", 隸書 lishu, "Stile Amministrativo", e 楷書, kaishu, "Stile Esemplare".

In Giappone e Corea, i caratteri di Han sono stati adottati ed integrati nelle lingue e sono diventati Kanji e Hanja. Il Giappone ancora usa il Kanji come parte integrante del proprio sistema di scrittura; tuttavia, l'uso in Corea di Hanja è diminuito (non è usato affatto in Corea del Nord).

Ci sono attualmente due modelli per lo stampato in cinese. Uno è il Sistema tradizionale, usato a Taiwan. In Cina continentale e a Singapore è usato il Sistema semplificato (sviluppato dal governo della RPC negli anni '50), che usa le forme semplificate per molti dei caratteri più complicati. Hong Kong e Macao usano principalmente il sistema tradizionale, ma per alcuni caratteri hanno adottato la forma semplificata. La maggior parte delle versioni semplificate sono state derivate, benché oscure, da semplificazioni stabilite. A Taiwan, molte semplificazioni sono usate quando i caratteri sono scritti a mano, ma nella stampa i caratteri tradizionali sono la norma. In più, molti cinesi usano alcune semplificazioni personali.