Fisica per le superiori/Moto del punto

Wikibooks, manuali e libri di testo liberi.
Jump to navigation Jump to search

Supponiamo di avere un sistema composto da un unico punto materiale, tale punto dotato di estensione infinitesima ha una massa m. Supponiamo, inoltre, di avere un sistema di riferimento Oxyz che posa essere ritenuto inerziale.

Moto semplice[modifica]

Il moto del punto nello spazio, relativo al sistema di riferimento inerziale scelto, nel caso piu semplice è dato dalla legge

A(t)=A_0 + v(t)*t

dove A(t) indica la posizione del punto ed è un vettore A=(x_a, y_a, z_a), v(t) rappresenta la velocità del punto variabile nel tempo e si può esprimere come un vettore nella forma v=(v_x, v_y, v_z) e, infine, t è il tempo, A_0 è lo spostamento iniziale del punto.

Moto accelerato[modifica]

Supponiamo che sul punto agisca una forza F, tale forza imprime al punto una certa accelerazione che in accordo con la prima legge della dinamica si esprime come

F=m*a dove m è la massa del punto materiale

In questo caso la legge che governa il moto del punto deve tenere conto di questa accelerazione per cui possiamo scrivere che

x(t)= A_0 + v(t)*t + 0,5*a(t)*t^2

dove a(t) rappresenta l'accelerazione del punto variabile nel tempo.