Siena/Museo dell'Opera del Duomo

Wikibooks, manuali e libri di testo liberi.
Jump to navigation Jump to search
Il Museo dell'Opera Metropolitana del Duomo

Il Museo dell'Opera Metropolitana del Duomo di Siena si trova nei pressi della Cattedrale, all'interno di quella che sarebbe dovuta diventare la navata est del Duomo Nuovo.

Storia[modifica]

Le prime notizie a proposito dell'Opera della Cattedrale risalgono al XII secolo, ma essa fu considerata istituzione soltanto dal secolo successivo, durante il quale inizierà ad avere il privilegio di essere finanziata dal Comune di Siena. Il Museo fu inaugurato nel 1869 all'interno del Palazzo dell'Opera della Metropolitana, con il compito di raccogliere i beni artistici provenienti dalla cattedrale, tali statue, dipinti, paramenti ed arredi vari.

Descrizione[modifica]

La parte frontale Maestà di Duccio di Buoninsegna
Il retro della Maestà di Duccio di Buoninsegna
La Madonna del Perdono di Donatello

Il Museo dell'Opera Metropolitana del Duomo accoglie alcune opere di alto pregio artistico eseguite dai grandi artisti senesi che sono vissuti ed hanno operato dal Duecento sino al Sei-Settecento. A quest'ultimo periodo risale, infatti, la piccola chiesa di San Niccolò in Sasso, piccolo gioiello di arte barocca incluso all'interno del percorso museale. Una delle opere più importanti è sicuramente la Maestà che dipinse Duccio di Buoninsegna a cavallo fra il 1308 ed il 1310. La faccia principale della pala dell'altar maggiore del Duomo, ovvero quella che era generalmente esposta alla venerazione dei fedeli, presenta, al centro, la figura ieratica della Madonna in trono con Gesù Bambino in braccio, affiancata, sia a destra che a sinistra, da angeli e Santi. Sono riconoscibili in piedi San Paolo (il secondo da sinistra), San Pietro (il secondo da destra) e San Giovanni Battista (il terzo da destra). Inoltre, in prima fila, inginocchiati, si riconoscono i quattro Santi Patroni di Siena: Sant'Ansano (il primo a sinistra), San Savino (il secondo da sinistra), San Crescenzio (il terzo da sinistra) e San Vittore (il quarto da sinistra). Sul retro della pala, invece, sono raffigurate varie scene della Passione e della Risurrezione di Gesù. Le figure più importanti sono la Crocifissione, in alto al centro, la Risurrezione, seconda da destra, in alto, e L'Ultima Cena, la seconda in basso da sinistra. Altre opere di notevole importanza che sono custodite all'interno del Museo dell'Opera del Duomo sono:

  • La Natività della Vergine, dipinto su tavola di Pietro Lorenzetti;
  • Madonna del Perdono, bassorilievo di Donatello;
  • San Paolo in Trono, pala di Domenico Beccafumi;
  • Madonna col Bambino, di Duccio di Buoninsegna;
  • Deposizione dalla Croce, tela di Luca Giordano;
  • Alcune sculture di Giovanni Pisano.