Siena/Palazzo Piccolomini delle Papesse

Wikibooks, manuali e libri di testo liberi.
Jump to navigation Jump to search
Il Palazzo delle Papesse

Il Palazzo delle Papesse, il cui vero nome è Palazzo Piccolomini, sorge lungo via di Città, nei pressi del Palazzo Chigi Saracini.

Storia[modifica]

Il palazzo fu costruito fra il 1460 ed il 1495 su progetto del Rossellino per volere di Caterina Piccolomini, sorella di Papa Pio II. Nel 1884, poi, fu acquistato dalla Banca d'Italia, per divenire nel 1998, dopo un lungo lavoro di restauro sede del Palazzo delle Papesse - Centro di Arte Contemporanea.

Descrizione[modifica]

Il palazzo Piccolomini, che viene chiamato "delle Papesse" poiché fu commissionato dalle sorelle di Pio II, dà su via di Città con l'alta e severa facciata, mirabile simbolo dello stile rinascimentale toscano. Essa è suddivisa da cornicioni in tre fasce in cui si trovano il portone (fascia inferiore) e due file sovrapposte di bifore (fasce superiori). All'interno dei saloni del palazzo, in cui è stato installato il museo del Centro d'Arte Contemporanea, si possono ancora ammirare gli affreschi quattrocenteschi, mentre dall'altana, situata al disopra dell'attico, si può godere di una splendida vista a 360° su tutta Siena.