Software e didattica/Video e animazioni

Wikibooks, manuali e libri di testo liberi.
Jump to navigation Jump to search
CopertinaSoftware e didattica/Copertina
  1. IntroduzioneSoftware e didattica/Introduzione
  2. Il softwareSoftware e didattica/Il software
  3. I programmi autoreSoftware e didattica/I programmi autore
  4. Il software autore JClicSoftware e didattica/Il software autore JClic
  5. Uso di JClic nella didatticaSoftware e didattica/Uso di JClic nella didattica

Video e animazioni[modifica]

Le animazioni e le immagini in movimento sono elementi particolarmente apprezzati da alunni, genitori e insegnanti, ma la loro preparazione (e utilizzazione all'interno di learning objects) non è sempre agevole. La limitata presenza di strumenti freeware e open source per la composizione video costituisce un limite evidente, mentre leggermente migliore è il panorama dei software gratuiti per il trattamento di immagini .gif animate, di files .flv e di filmati .avi a bassa risoluzione. Ci permettiamo di suggerire un inserimento discreto di elementi video nei nostri oggetti di apprendimento, anche per non aumentarne eccessivamente dimensioni e pesantezza. Immediatamente di seguito riporteremo e descriveremo invece alcune applicazioni gratuite che possono risultare utili per preparare animazioni, ma non garantendo per esse in assoluto risultati soddisfacenti in ogni sistema operativo e in qualsiasi condizione e ben sapendo che alcuni software commerciali (come Pinnacle Studio e Nero Vision) sono obiettivamente inarrivabili (e irrinunciabili nel caso si vogliano ottenere risultati professionali). Peraltro non dobbiamo dimenticare che il mondo del multimediale in Windows è piuttosto complesso e sempre in evoluzione. Per governare i cambiamenti e risultare sempre aggiornati può essere utile considerare un'eccezionale raccolta di codec audio e video, K-Lite Codec Pack (Full) [1], con un comodissimo programma di installazione.

Windows Movie Maker[modifica]

Windows Movie Maker è stato presente nei sistemi Windows fino alla versione Xp. Il programma non è più nemmeno disponibile dal sito della Microsoft.

Synfig Studio[modifica]

Synfig Studio [2] è un programma di animazione vettoriale 2D utilizzabile gratuitamente per Windows, Mac OS X e Linux. Una versione portatile molto comoda è stata preparata dagli esperti di WinPenPack [3]. Synfig Studio permette di ottenere animazioni fluide senza doverne disegnare individualmente ogni fotogramma. Le tecniche di trasformazione morfologica (passaggio tra due immagini) e di ritaglio (piccole modifiche applicate nel tempo a un'immagine) consentono una facile creazione dei necessari fotogrammi intermedi. In effetti il programma applica effetti avanzati di interpolazione, limitando drasticamente la necessità dell'intervento umano. Occorre comunque una certa pratica per l'utilizzo efficace del programma, certamente non adatto a bambini e adolescenti. E' possibile importare immagini create da GIMP o nel formato .svg, mentre l'esportazione dei lavori può avvenire (ma in certi casi con alcuni artifizi) verso diversi formati di immagini (.bmp, .gif, .jpg, .png) e di video (.dv, .mpg, .flv).

Pencil2D[modifica]

Più semplice da usare, pur essendo disponibile solo in lingua inglese, è Pencil2D [4], un altro software multipiattaforma per l'animazione grafica 2D (bitmap e vettoriale). Il programma utilizza il formato immagine .ai (Adobe Illustrator Artwork), ma è possibile creare animazioni ed esportare i lavori realizzati in files .swf (Flash) e .mov (quest'ultimo solo per la versione Mac). Pencil gestisce i suoni e i livelli (per cui è possibile disegnare vedendo il resto in trasparenza) e può definire diversi punti di vista per le scene. Un'applicazione ipotizzabile del programma è la realizzazione di cartoni animati o di storie illustrate. Naturalmente i risultati migliori si possono ottenere con una tavoletta grafica di buona qualità.

VirtualDub[modifica]

VirtualDub [5], open source (licenza GNU GPL) per Windows 98/ME/NT4/2000/XP/Vista/7/8/10, disponibile anche in versione portable [6], permette di acquisire ed elaborare contenuti video. Pur non offrendo caratteristiche paragonabili a prodotti professionali come Adobe Premiere, edita i video in modo veloce e lineare e permette di elaborare numerosi formati (ampliabili da filtri forniti da terze parti). Con VirtualDub è possibile: 1) acquisire filmati da TV, telecamere e altre periferiche esterne e comprimerli utilizzando vari formati; 2) importare files .avi anche di grandi dimensioni (oltre la barriera dei 2 GB) e modificarli tramite appositi filtri e/o numerosi parametri; 3) realizzare .gif animate da immagini statiche; 4) importare files .avi, .dvx, .mpg, .mpeg, .gif, .jpg, .png, .tga, .avs e .vdr; 5) esportare i filmati in formato .avi e .dvx; 6) usare funzioni batch per automatizzare le operazioni; 7) ottimizzare l'accesso all'hard disk; 8) ridimensionare e ridurre il rumore in tempo reale; 9) monitorare CPU e spazio libero sul disco; 10) usare scorciatoie per velocizzare le operazioni; 11) operare sulla traccia audio di un video; 12) tagliare, copiare, incollare, unire i filmati. Si può consultare il sito "The filters of Donald Graft" [7] per prelevare nuovi filtri per il programma.

Avisynth[modifica]

Avisynth [8], open source (GNU GPL) per Windows, è orientato alla post-produzione e fornisce molti metodi per la modifica dei propri video. Il software funziona grazie a script in formato .avs ed è molto più complesso da usare rispetto a VirtualDub, anche perché non presenta alcuna interfaccia grafica. L'uso in ambienti didattici appare piuttosto problematico, tuttavia la formazione specifica al software di un operatore scolastico permetterebbe la soluzione dei vari problemi di composizione video che si presentano periodicamente nelle scuole.

Kdenlive[modifica]

Kdenlive [9], acronimo di KDE Non-Linear Video Editor, è un software open source solo per GNU/Linux pensato per l'elaborazione video non lineare. Kdenlive è discretamente stabile e supporta i files QuickTime, .avi, .wmv, .mpeg, .flv, gli standard PAL, NTSC, HD, HDV e i formati 4:3 e 16:9. In output, il programma può scrivere DVD video con menu e capitoli. In fase di elaborazione video è possibile applicare effetti, transizioni, testi e clip di immagini. L'interfaccia grafica (che richiama quella di Adobe Premiere) è gradevole, intuitiva e semplice da capire, quindi, diversamente da Avisynth, Kdenlive, una volta installato in un sistema Linux compatibile, può essere utilizzato anche da insegnanti non particolarmente esperti.

Moviesoup[modifica]

Al contrario di Avisynth e Kdenlive, Moviesoup [10] è un software a pagamento, ma si segnala per la semplicità d'uso, che lo rende adatto anche a bambini della scuola primaria.

Avidemux e DVDStyler[modifica]

Avidemux [11][12], open source per Windows (32 e 64 Bit), Linux e Mac OS X, supporta i formati .avi, QuickTime e .mpeg ed è versatile e ricco di opzioni. Il programma in particolare può: 1) modificare, tagliare, unire video; 2) convertire i filmati in tutti i formati più importanti; 3) apporre filtri; 4) lavorare con i sottotitoli; 5) modificare, integrare e sostituire la traccia audio. L'interfaccia è piuttosto intuitiva e basta un po' di pratica per ottenere ottimi contenuti multimediali, anche se non paragonabili a quelli di corrispondenti software commerciali. Rispetto a VirtualDub, Avidemux è molto più curato esteticamente, è più completo ed è più semplice da usare. Avidemux, disponibile anche in italiano, è sicuramente consigliabile quando si devono tagliare alcuni fotogrammi o piccole parti da un video. Sotto l'area di visualizzazione (al centro) si trovano i comandi del player (nell'ordine: Play, Stop, Vai al frame precedente e successivo, Vai al keyframe precedente e successivo, Imposta l'inizio e la fine di un marcatore, Cerca i frames neri, Vai al primo o all'ultimo frame, Vai indietro o avanti di un minuto); ancora più sotto una barra di stato ci fornisce informazioni sull'avanzamento e sui tipi dei fotogrammi; e si può anche scegliere se visualizzare solo le parti eventualmente filtrate. Le configurazioni più complesse si trovano sulla sinistra e comprendono opzioni per il decoder video, l'output video, l'ouput audio, l'output contenitore. Infine nel ricco menù superiore, posto sopra le tre icone per il richiamo e il salvataggio dei files e per la richiesta di informazioni, si trovano sltre funzioni più complesse, come il salvataggio dei fotogrammi come immagini .bmp e .jpg, l'inserimento di un logo persistente, l'applicazione di vari tipi di zoom e la modifica del rumore video (noise), della nitidezza (sharpness) e dei colori. Da segnalare peraltro la presenza di un potente motore di scripting utile per gli utenti più esperti. Nel sito di YouTube, oltre a una guida rapida al programma [13], sono presenti numerosi tutorial sul programma [14]. All'indirizzo [15] troviamo invece una guida per l'uso del programma in combinazione con DVDStyler [16][17] un software per la creazione di menu per DVD. Anche per DVDStyler non mancano tutorial dedicati in YouTube [18].

Creazione e modifica di sottotitoli[modifica]

Subtitle Edit [19][20], freeware per Windows, richiede per il proprio funzionamento .NET Framework e si occupa specificamente dell'inserimento e della modifica di sottotitoli nei video. In modo simile funziona Subtitle Creator [21], che si segnala per la facilità d'uso dell'interfaccia WYSIWYG. SubRip [22], open source per Windows, all'opposto, estrae dai video i sottotitoli con il loro timing esportandoli in un file di testo; il programma può risultare utile quando si vogliono tradurre dei sottotitoli in lingue diverse.

Mpg2Cut2[modifica]

Mpg2Cut2 [23], sempre gratuito per Windows, è studiato invece per la manipolazione (taglio, unione, divisione) di files video in formato .mpg, .mpv, .m2v, .vob, .m1v, .ts, .evo, .m2t, .pva e .mpeg.

VideoLan Movie Creator[modifica]

VideoLan Movie Creator [24] è un software open source multipiattaforma semi-professionale per l'editing video basato sul noto VLC Media Player [25] e [26]. Il programma, distribuito con licenza GNU GPL, pur essendo alle prime "releases" (con tutti i problemi di stabilità connessi), promette bene e supporta i formati video PAL[1] e NTCS[2] con varie risoluzioni (VCD, SVCD,DVD, HDTVi, HDTVp). E' possibile importare video, ridimensionarli, riprodurli in tempo reale, tagliarne alcune parti e molto altro. Al termine del montaggio video si può caricare il lavoro direttamente su Youtube. Il punto di forza di VideoLan Movie Creator è sicuramente la facilità d'uso, per cui il software è consigliato per ambienti educativi.

Animata[modifica]

Animata [27] è un programma web particolare (e non molto immediato nell'uso) per la realizzazione di filmati con pupazzi filiformi da far muovere su sfondi animati.

Creare filmati da più immagini[modifica]

Infine, per la creazione di filmati a partire da più immagini .jpg sono da segnalare alcuni software gratuiti:

  1. PhotoLapse [28], stand-alone e leggerissimo (solo 152 Kb), è facile da usare, è disponibile per Windows e trasforma le immagini .jpg selezionate in semplici animazioni .avi;
  2. PhotoFilmStrip [29], open source per Linux e Windows, è disponibile anche in italiano con licenza GPL; PhotoFilmStrip crea, a partire dalle proprie immagini, animazioni e filmati in formato VCD, SVCD, DVD e FULL-HD; il tutto avviene molto facilmente e velocemente attraverso tre semplici passi: 1) selezione delle foto; 2) impostazione delle transizioni; 3) montaggio del video; una guida completa è stata realizzata da Gustavo Barbieri [30].
  3. Alternate Pic View ExeSlide [31] è un programma versatilissimo: partendo dalle immagini selezionate, si possono creare 4 tipi di eseguibili (.exe), compresi 3 diversi minigiochi, e poi files .scr, .swf, .avi e .gif animate.

Servizi web per la produzione video[modifica]

Anche per la produzione video esistono diversi servizi web interessanti, orientati per lo più alla produzione di files Flash .swf:

  1. Domo Animate [32], adatto a bambini molto piccoli, serve a creare vivaci cartoni animati; si possono realizzare splendide animazioni in un ambiente gradevole che consente l'inserimento nei vari frames di diversi elementi: personaggi animati (con varie azioni e differenti movimenti), fumetti (editabili e personalizzabili nello stile), sfondi vivacissimi, oggetti ridimensionabili e specchiabili, brani musicali, disegni/effetti grafici modificabili; sono disponibili ben 5 librerie di elementi: "Domo", "Cartoon Classics", "Holiday And Seasonal", "Monster Mayhen", "Stick Figure";
  2. con Make Comix Belief [33] si possono realizzare fumetti composti di 2, 3 o 4 vignette; sono disponibili 7 colori di sfondo, oltre 50 personaggi ("characters"), 16 nuvole per colloqui e pensieri, diversi balloons espressivi e numerosi oggetti; tramite i comandi sulla barra a sinistra, gli oggetti posti nelle vignette possono essere spostati, scalati, invertiti (a specchio), cancellati, portati in primo piano o indietro; "Start Over" azzera il fumetto, "Print/Email" lo stampa o manda via e-mail; altri ambienti simili, ma molto meno performanti sono Creaza Cartoonist [34] e Pixton [35]; molto più completo appare invece ComicMaster [36], che consente la creazione di bellissimi fumetti e coloratissime strisce; è possibile impostare la distribuzione delle vignette, gli sfondi, i personaggi, le nuvolette (testo parlato e pensato), le caselle di narrazione, gli effetti speciali; il salvataggio del lavoro è permesso solo agli utenti registrati;
  3. Animaps [37] crea carte geografiche animate utilizzando Google Maps;
  4. TubeChop [38] permette (tramite il codice "embed" fornito) la condivisione e l'utilizzo in propri siti di filmati video di YouTube o di loro parti specificate semplicemente indicando l'URL ed agendo sui parametri mostrati ("Start", "End");
  5. con Comment Bubble [39] si possono inserire commenti e note in filmati e video e condividerli on-line nella forma modificata.

Convertitori[modifica]

Come convertitore tra formati video appare molto interessante ed efficace HandBrake [40], open source (con licenza GPL) per Linux, MacOS X e Windows. Il programma supporta tutti i più comuni formati multimediali, sia video (inclusi BluRay e DVD non protetti) che audio (.aac, .mp3, .flac, .ac3) e permette la modifica di sottotitoli e capitoli e l'inserimento di diversi filtri (Cropping, Scaling, Deblocking, DeInterlace, DeTelecine, ecc.). Oltre a questo programma è consigliabile anche TEncoder Video Converter [41], open source disponibile anche come portatile; l'applicazione supporta tutti i formati video considerando separatamente nelle conversioni lingue e sottotitoli degli originali. Con i principali formati video, ma anche audio, lavorano peraltro altri software:

  1. Eusing Free Video Converter [42] è facile da usare e non richiede codecs esterni;
  2. Any Video Converter Free [43] si segnala sia perché offre numerosi profili di conversione già pronti, sia per le funzioni di editing (ad es. tagli ed unioni di video) e di cattura dei fotogrammi (in fase di setup fare attenzione a non installare i programmi di terze parti eventualmente proposti);
  3. 500th Video Converter [44] è leggerissimo e di facile utilizzo; è possibile, rispetto ai video caricati: convertirli nei formati .avi, .mov, .mkv, .wmv, .vcd, .dvd, .mp4; estrarne l'audio e salvandolo in files .mp3, .wav, .ogg, .flac, .wma; registrarli su CD, DVD e dischi Blue-ray; visualizzarne un'anteprima e salvare fotogrammi singoli; è interessante notare come il software funziona con tutti i sistemi operativi Windows a partire da Windows Xp.

Gif animate[modifica]

Molto interessante è anche OpenAviToGif [45], open source per Windows; il programma converte files video .avi, .mkv, .mpg, .mp4, .flv, .mov e .rm in .gif animate sulla base delle impostazioni dell'utente (risoluzione, colori, ritardi tra i frames, iterazioni. ecc.). Simile è QGifer [46], open source per Windows e Linux, disponibile anche portable, utile per la creazione di .gif animate a partire da frames estratti da video in formato .avi e .mp4.

On-line per la creazione di .gif animate a partire dalla proprie immagini sono da segnalare diversi servizi, tutti gratuiti e senza bisogno di registrazione: 1) Picasion [47], con possibilità di impostare la grandezza (100, 125, 300, 400 pixel o libera fino a 450 pixel) e la velocità (Faster!, Fast, Normal, Slow, Slower, libera fino a 10 secondi) dei files prodotti; 2) GifUp [48], con il controllo della velocità dell'animazione e diverse possibilità di importazione delle immagini necessarie (cattura tramite webcam, upload dal proprio pc, link Internet, prelevamente dagli archivi Flickr); 3) GIFMake [49], con caricamento delle immagini (max 1024 kb) da URL Internet o dal proprio hard disk, indicazione del numero di ripetizioni dell'animazione (0 = infinito) ed impostazione delle dimensioni (max 500x500 pixel) delle .gif animate da realizzare; 4) MakeAGif [50], con il limite di 1024 kb per le immagini da utilizzare; 5) Gickr [51], con importazione delle immagini (max 10) da indirizzo web o dal proprio computer e praticamente le stesse impostazioni/caratteristiche di Picasion.


TUTTI I COLLEGAMENTI:

  1. PARTE 1
  2. PARTE 2


Note

  1. Phase Alternating Line.
  2. National Television System Committee, sistema televisivo usato soprattutto in Nord-America.