VoIP e Asterisk/Preparazione del sistema

Wikibooks, manuali e libri di testo liberi.
Jump to navigation Jump to search

CopertinaVoIP e Asterisk/Copertina

Dimensionare un sistema per un perfetto utilizzo di Asterisk non è una cosa semplice, molto dipende dai servizi offerti, dal numero di terminali che si connetteranno al PBX e anche dalla configurazione dei terminali stessi, perché nel caso di configurazioni eterogenee (codec o protocolli di comunicazione diversi) Asterisk si dovrà prendere carico di tutta la procedura di ricodifica. Per un utilizzo tipico di Asterisk si consiglia:


Tipo di utilizzo Numero di canali Requisiti minimi
Hobby system Massimo 5 400MHz, 256Mb RAM
SOHO system Da 5 a 10 1GHz, 512Mb RAM
Small business system Fino a 15 3GHz, 1Gb RAM
Medium-Large system 15+ Dual CPUs, oppure server multipli in architettura distribuita

I fattori più importanti da considerare sono:

  • Il numero massimo di connessioni concorrenti
  • Le connessioni che necessitano di codec compressi e che sia necessario decodificarle per una qualche elaborazione.
  • Se l'audioconferenza è prevista e in quale livello
  • Cancellazione dell'eco
  • Interpretazione del linguaggio di scripting del dialplan


Per quanto riguarda il numero di connessioni, questo fattore è molto influenzato dalla banda disponibile sulla rete, mentre per tutto quello che riguarda le elaborazioni lato server, cioè decodifica, mix (audioconferenza), applicazione di effetti, è tutto CPU-intensive. La scelta della CPU è abbastanza importante, più i calcoli sono veloci più Asterisk sarà in grado di mantenere più connessioni contemporaneamente. Quello che per asterisk è veramente importante è la velocità della FPU, cioè l'unità che esegue le operazioni in virgola mobile, utilizzata ogni volta che si applicano conversioni di codec e operazioni sul flusso multimediale perciò più veloce è questa unità meglio sarà per Asterisk.

Sarà necessaria anche una quantità di RAM sufficiente per poter fare le elaborazioni audio direttamente sulla RAM, in questo caso se il sistema utilizzasse la swap sarebbe troppo lento per mantenere la connessione real-time. Per la stessa ragione và dimensionata bene anche la rete, la banda disponibile deve essere abbastanza elevata, da contenere tutti i flussi multimediali concorrenti trasmessi al PBX. Sicuramente almeno una rete da 100Mbps, se non addirittura da 1Gbps per le tratte più trafficate.

Una cosa importante: se si prevede che il sistema dovrà fornire un accesso anche sulle linee telefoniche tradizionali e non fornire solamente il supporto VoIP, si dovrà installare una scheda telefonica, compatibile con i driver zapata, utilizzati da asterisk per interfacciarsi a queste schede. Di queste schede ne esistono di svariati tipi, per un ulteriore trattazione si rimanda al capitolo opportuno.