Esercitazioni pratiche di elettronica/Software ISE-XILINX Free Webpack/L'implementazione su scheda e il test

Wikibooks, manuali e libri di testo liberi.
Jump to navigation Jump to search

Selezionare il sorgente che si vuole implementare nella scheda dalla finestra Sources in Project e nella finestra Processes for Source lanciare l'applicazione Configure Device(iMPACT).

È fondamentale che la scheda sulla quale si intende operare l'implementazione dello schema sia collegata al computer tramite il cavo seriale o parallelo, prima di iniziare questa operazione, altrimenti i device presenti nella catena JTAG non saranno riconosciuti.

Impact.jpg

Verranno eseguiti diversi processi, sui quali entreremo in dettaglio successivamente, ed appariranno nella finestra Processes for Source dei segni di spunta:

  • verdi se il processo relativo è andato a buon fine
  • rossi se il software ha ricontrato degli errori
  • punti esclamativi gialli nel caso si siano verificati degli warnings

Trascurare gli warnings perché relativi a problemi di ordine minore che non inficiano il test del progetto sulla scheda (questi andranno corretti solo nella fase conclusiva di rilascio dell'applicazione). I segni di spunta rossi invece vanno corretti altrimenti il progetto non viene fisicamente implementato, esaminando nella finestra Console il log degli errori (ci vuole qui una certa conoscenza dell'inglese tecnico ed è quindi un buon esercizio per l'allievo al fine di comprendere dove agire nei sorgenti per eliminare l'errore; gli errori seguenti sono di solito un parto del primo errore che in cascata genera tutta un'altra serie di errori).

Di solito risolvendo il primo errore, se si è fortunati, farà scomparire tutti i segni di spunta rossi e lancerà l'applicazione Configure Device(iMPACT)

  • Scan della catena JTAG

Impact1.jpg

La finestra va accettata così come appare; verrà di conseguenza effettuata una ricerca dei device presenti nella catena JTAG. Premere Fine.

È fondamentale che la scheda sia già stata collegata al computer sul quale gira il software ISE, affinché i device possano essere correttamente riconosciuti.

  • La catena JTAG mostra i device presenti

Impact2.jpg

Appare la finestra che mostra i device presenti nella catena JTAG; premendo OK il software si occuperà di aprire una finestra, la successiva, dalla quale caricare il file o i files da associare a ciascun device presente nella catena.

  • Caricamento del file.jed da implementare

Impact3.jpg

In questa finestra selezionare il file.jed da associare al device e premere Apri.

  • Programmazione di un device della catena

Impact4.jpg

Sotto il device selezionato apparirà il nome del file.jed associato ad esso. Ora il device va propriamente programmato tramite le seguenti azioni:

  • Selezionare con il mouse il device
  • Il device cambia colore mostrando di essere stato selezionato.
  • Restando con il mouse sul device selezionato, premere il tasto destro del mouse

e selezionare l'operazione Erase: tramite questa operazione verrà cancellato dal device qualunque programma che era stato precedentemente implementato al suo interno. Ci attendiamo la risposta Erase Succeded ad indicare che l'operazione è andata a buon fine, altrimenti ripetere questo punto.

Erase succeded.jpg

  • Sempre con il mouse sul device selezionato, premere il tasto destro del mouse

e selezionare l'operazione Program: tramite questa operazione il device verrà programmato con il nuovo programma. NB:L'opzione Erase Before Programming è bene che sia selezionata sempre affinché il device non venga danneggiato.

Program.jpg

Ci attendiamo la risposta Programming Succeded ad indicare che l'operazione è andata a buon fine, altrimenti ripetere questo punto.

Program succeded.jpg