Geografia generale ed economica/Povertà e sottosviluppo

Wikibooks, manuali e libri di testo liberi.
Jump to navigation Jump to search
  1. Cartografia
  2. I climi e gli ambienti naturaliGeografia generale ed economica/I climi e gli ambienti naturali
    1. Mari e oceaniGeografia generale ed economica/Mari e oceani
    2. Fiumi e laghiGeografia generale ed economica/Fiumi e laghi
    3. Montagne e pianureGeografia generale ed economica/Montagne e pianure
    4. Ambiente e sviluppo sostenibileGeografia_generale ed economica/Ambiente e sviluppo sostenibile
    5. I rifiutiGeografia generale ed economica/I rifiuti
  3. L'energia
    1. Combustibili fossiliGeografia generale ed economica/Combustibili fossili
    2. Le energie rinnovabiliGeografia generale ed economica/Le energie rinnovabili
    3. Il nucleareGeografia generale ed economica/Il nucleare
  4. L'economia
    1. I serviziGeografia generale ed economica/I servizi
    2. Lo sviluppo delle telecomunicazioniGeografia generale ed economica/Lo sviluppo delle telecomunicazioni
    3. Povertà e sottosviluppoGeografia generale ed economica/Povertà e sottosviluppo
    4. L'industriaGeografia generale ed economica/L'industria
    5. I trasportiGeografia generale ed economica/I trasporti
    6. L'agricolturaGeografia generale ed economica/L'agricoltura
  5. La popolazione
    1. I movimenti migratoriGeografia generale ed economica/I movimenti migratori
    2. Come cambia la popolazione mondialeGeografia generale ed economica/Come cambia la popolazione mondiale
    3. Le religioniGeografia generale ed economica/Le religioni
    4. Le lingueGeografia generale ed economica/Le lingue
    5. Un mondo globalizzatoGeografia generale ed economica/Un mondo globalizzato
  6. Cultura e società
    1. Diritti umaniGeografia generale ed economica/Diritti umani
    2. La pena di morteGeografia generale ed economica/La pena di morte
    3. La saluteGeografia generale ed economica/La salute
    4. I Patrimoni UNESCOGeografia generale ed economica/I Patrimoni UNESCO
  7. Principali stati del mondo
    1. Italia
    2. Nuova ZelandaGeografia generale ed economica/Nuova Zelanda
    3. Spagna
    4. Regno Unito
    5. FranciaGeografia generale ed economica/Francia
    6. Germania
    7. Russia
    8. India
    9. CinaGeografia generale ed economica/Cina
    10. Giappone
    11. Sudafrica
    12. EgittoGeografia generale ed economica/Egitto
    13. IsraeleGeografia generale ed economica/Israele
    14. CanadaGeografia generale ed economica/Canada
    15. Stati UnitiGeografia generale ed economica/Stati Uniti
    16. Messico
    17. Paesi BassiGeografia generale ed economica/Paesi Bassi

Povertà e sottosviluppo[1][modifica]

Povertà nel mondo[modifica]

Cosa si intende per povertà? Una persona è povera quando non riesce a comprare le cose essenziali per vivere una vita dignitosa, può anche dipendere dal reddito ovvero quanti soldi una persona prende ogni giorno (dipende da paese a paese)

Paesi sottosviluppati

Oggi troviamo 1,2 miliardi di persone che vivono in condizioni di vita estreme.

Africa Meridionale[modifica]

Qui si trova la maggior parte dei poveri, 507 milioni.

Africa  Subsahariana[modifica]

414 milioni di poveri, ed il numero è in continua crescita.

Stati Uniti[modifica]

Qui la soglia di povertà si basa su meno di 2 dollari "$" al giorno. La popolazione degli Stati Uniti è di oltre 200 milioni tra cui 46 milioni sono le persone che vivono in povertà.

Europa[modifica]

si contavano più di 120 milioni di cittadini a rischio povertà, 43 milioni non avevano cibo a sufficienza e 18 milioni erano aiutati dall'Unione Europea.

La maggior parte di questi vive nei paesi con il più basso reddito che sono:

In Italia si erano contati più di 6 milioni di cittadini in condizioni di povertà assoluta[2].

Disuguaglianze[modifica]

L'1% della popolazione mondiale possiede circa la metà della ricchezza globale. il reddito di queste poche persone ammonta a circa 110 000 miliardi di dollari, 65 volte il totale della ricchezza della metà della popolazione più povera.

Le 85 persone più ricche del mondo possiedono l'equivalente di 3,5 miliardi di persone. Questo crea grandi disuguaglianze economiche che hanno effetti negativi sulla crescita globale dell'economia.

La povertà e il sottosviluppo possono creare gravi condizioni un esempio, se un terremoto si abbatte su una città sottosviluppata e povera le conseguenze sono più gravi perché non ci sono i soldi per curare le persone, per ridare loro casa o per far tornare il paese alla "normalità". quindi nei paesi sottosviluppati le catastrofi creano molti più danni e le ricostruzioni ci impiegano anni mentre nei paesi sviluppati grazie alle nuove tecnologie si riescono a salvare più persone e a ricostruire paesi interi in poco tempo, un esempio di questo tipo di città è il Giappone che possiede edifici per resistere ai terremoti più forti ed inoltre tutte le persone sono dotate di kit di sopravvivenza e sono stati fatti dei percorsi di evacuazione.

Anche questo è un esempio di grandi differenze e disuguaglianze tra i paesi del mondo

  1. Tutti i dati si basano sulle raccolte fatte nel 2012
  2. incapaci di comprare beni e servizi per una vita dignitosa.