Atletica leggera/Consigli/Coordinazione e mobilità

Wikibooks, manuali e libri di testo liberi.
Jump to navigation Jump to search

La coordinazione e la mobilità sono due qualità fisiche abbastanza facili da allenare anche se la prima si acquisisce molto più lentamente e non si perde (se non con la vecchiaia o per altri problemi fisiologici) mentre la seconda si acquisisce molto velocemente e si perde quasi altrettanto velocemente (soprattutto se si praticano attività fisiche che richiedono sforzo ma non elasticità).

Coordinazione[modifica]

La coordinazione si acquisisce, in diversa misura, praticamente con ogni attività (ad esempio scrivere o svitare il tappo di una bottiglia aiuta la coordinazione delle dita e del braccio). Ovviamente esercizi mirati possono aiutare enormemente la coordinazione, ma anche (forse soprattutto) l'attitudine con cui questi vengono svolti è molto importante.

Attitudine[modifica]

Per svolgere gli esercizi efficacemente è necessaria molta concentrazione, gli esercizi di coordinazione devono essere eseguiti con la massima precisione possibile, la velocità di esecuzione è molto importante, ma se un esercizio viene svolto con poca precisione è meglio rallentare e pensare al movimento prima di effettuarlo (quasi tutti gli esercizi di coordinazione si basano su movimenti complicati ma non difficili per cui una scarsa precisione deriva dalla confusione causata dalla somma dei movimenti, non dalla loro difficoltà, come uno scioglilingua).

Esercizi mirati[modifica]

Per ogni tipo di attività si possono effettuare esercizi mirati, ed il loro scopo spesso è facilmente intuibile, ad esempio saltare la corda migliora il tempismo oltre che la coordinazione braccia gambe (etc.).

Mobilità[modifica]

La mobilità può essere divisa in mobilità muscolare o articolare. Il modo più semplice per allenare questa qualità è lo stretching.