Atletica leggera/Corsa

Wikibooks, manuali e libri di testo liberi.
Jump to navigation Jump to search

La corsa è la disciplina per eccellenza dell'atletica leggera perché mette alla prova la resistenza e l'elasticità dell'atleta in un modo molto naturale

Tecnica[modifica]

La tecnica della corsa varia a seconda della lunghezza della corsa stessa, nella corsa veloce si privilegia la spinta degli arti inferiori con falcate ampie e potenti, il busto è proteso in avanti durante l'accelerazione mentre è eretto dopo, nel mezzofondo si preferisce una falcata più elastica e si tiene il busto dritto. In ogni caso lo stile di corsa "migliore" è quello che permette di raggiungere il risultato con minore sforzo per cui si deve ottenere un bilanciamento efficiente della lunghezza della falcata (che sforza le gambe) e della frequenza (che "pesa" sul fiato).

Allenamento[modifica]

  • Le corse di resistenza richiedono molto allenamento aerobico (soprattutto corsa), la qualità dell'allenamento non è estremamente importante, mentre è essenziale spendere molto tempo. L'allenamento dà subito grandi risultati (teoricamente chiunque può diventare un buon mezzofondista-maratoneta.
  • La corsa veloce richiede un allenamento molto tecnico e finalizzato. Occorre concentrare molta attenzione sulla lunghezza della falcata e sulla frequenza, oltre che sulla posizione del busto (in particolare in partenza). i miglioramenti sono molto lenti e spesso poco sensibili (per essere un buon velocista occorre molta predisposizione.
  • La corsa ad ostacoli richiede molta elasticità, in particolare per gli uomini con l'ostacolo alto 1.05.