Atletica leggera/Consigli/Resistenza allo sforzo

Wikibooks, manuali e libri di testo liberi.
Jump to navigation Jump to search

La resistenza allo sforzo viene spesso confusa con la potenza, la differenza si può riassumere col fatto che la potenza si occupa di aumentare lo sforzo massimo che può essere eseguito, mentre la resistenza allo sforzo si occupa di quanto tempo l'atleta può resistere ad uno sforzo intenso. Inoltre la resistenza allo sforzo può essere aumentata facilmente, a differenza della potenza. Può essere aumentata tramite esercizi, come per la potenza, o circuiti (esercizi alternati da corsa ad un ritmo non troppo blando), che riducono notevolmente i tempi di recupero.

Esercizi[modifica]

Gli esercizi possono essere gli stessi che per la potenza, ma effettuati più lentamente, con carichi minori.

Circuiti[modifica]

I circuiti sono una serie di giri effettuati alternando la corsa con alcuni esercizi. In genere la corsa è 100, 200 o 400 metri, rilassati (ad esempio 20 secondi sui 100, dipende ovviamente dall'atleta e dal risultato voluto).

Questa pagina è uno stub Questo modulo è solo un abbozzo. Contribuisci a migliorarlo secondo le convenzioni di Wikibooks