Biologia per il liceo/I regni

Wikibooks, manuali e libri di testo liberi.
Jump to navigation Jump to search
  1. IntroduzioneBiologia per il liceo/Introduzione
  2. Storia della biologiaBiologia per il liceo/Storia della biologia
  3. Le molecole della vitaBiologia per il liceo/Le molecole della vita
  4. Basi di chimicaBiologia per il liceo/Basi di chimica
  5. Atomi e molecole
  6. Il carbonio e le molecole organiche
  7. DNA e RNABiologia per il liceo/DNA e RNA
  8. La sintesi proteica:Trascrizione e Traduzione
  9. La cellulaBiologia per il liceo/La cellula
  10. La glicolisiBiologia per il liceo/La glicolisi
  11. Divisione cellulareBiologia per il liceo/Divisione cellulare
  12. RiproduzioneBiologia per il liceo/Riproduzione
  13. L'ereditarietàBiologia per il liceo/L'ereditarietà
  14. Evoluzione della specieBiologia per il liceo/Evoluzione della specie
  15. I regniBiologia per il liceo/I regni
  16. L'omeostasiBiologia per il liceo/Omeostasi
  17. Il sistema immunitarioBiologia per il liceo/Il sistema immunitario
  18. Principali sistemi e apparati negli animali
  19. Sistema nervoso e endocrino
  20. Apparato digerente e Sistema escretore
  21. I tessuti
  22. L'alimentazione

Gli esseri viventi nel mondo sono molto numerosi, da qui la necessità di classificarli e raggrupparli secondo taxa (raggruppamenti tassonomici) che rispondano ad una qualche logica.

Il taxon (singolare di taxa) più chiaro da individuare è la specie.

La specie[modifica]

Il taxon (singolare di taxa) più chiaro da individuare è la specie. Ci sono diversi modi per definire la specie.

Definizione biologica, la più usata.[modifica]

I membri di una popolazione che possono incrociarsi dando prole a sua volta fertile, appartengono alla stessa specie. Si può applicare solo agli esseri attualmente viventi, che non si riproducono per via asessuata.

Es. cavallo e asino possono incrociarsi, danno prole (mulo e bardotto) ma non fertile. Quindi non appartengono alla stessa specie, anche se si possono incrociare.

Definizione morfologia, molto utilizzata, l'unica per i fossili o gli esseri asessuati[modifica]

Si basa sulle caratteristiche osservabili e misurabili, come la forma, dimensioni e altre caratteristiche fisiche.

Definizione ecologica[modifica]

Identifica le specie in base alla nicchia ecologica, spesso usata in abbinamento a quella morfologica

Appartengono alla stessa specie individui, morfologicamente simili nell'aspetto, che hanno la stessa nicchia ecologica (ruolo nell'ambiente). Individui simili ma con nicchia ecologica diversa, vengono considerati come appartenenti a una specie diversa. Come ad esempio le moffette che vivono in america appartengono a due specie, morfologicamente molto simili ma con habitat e nicchia ecologica diversi (es. uno vive a est, l'altro a ovest degli Stati Uniti).

Definizione filogenetica[modifica]

Si basa sulla storia evolutiva che ha portato alla nuova specie. L'analisi biomolecolare, quando possibile, sta dando importanti contributi alla ricostruzione filogenetica degli alberi genealogici e alla costruzione dei cladogrammi.

I taxa[modifica]

Se la specie è il raggruppamento più chiaro, ne esistono altri ad altri livelli, individuati da Linneo (XVIII secolo) che introdusse anche la nomenclatura binomia per indicare la specie: nome del genere, nome della specie. Es. Homo sapiens. Questi sono i raggruppamenti, con degli esempi. Esistono anche altri raggruppamenti intermedi, qui non citati.

Sottospecie, specie, genere, famiglia, ordine, classe, phyla, regno, dominio.

Esempi di classificazione
nome comune Specie Genere Famiglia Ordine Classe Phylum Divisione Regno Dominio
European grey wolf in Prague zoo.jpg Lupo Canis Lupus Canis Canidae Carnivora Mammalia Chordata ? Animalia Eukaryota
Geranio Pelargonium zonale Perlargonium Geraniaceae Geraniales Magnoliopsida ? Magnoliophyta Plantae Eukaryota
Porcino Boletus edulis Boletus Boletaceae Boletales Agaricomycetes ? Basidiomycota Fungi Eukaryota

I cinque/sei regni[modifica]

Tree of Living Organisms 2.png

Attualmente, gli esseri viventi sono divisi in cinque o sei regni, a seconda di come si considera il regno delle monere, come un tutt'uno o separato in archebatteri ed eubatteri:

  1. Le monere (archebatteri - eubatteri)
  2. I protisti
  3. Funghi
  4. Vegetali
  5. Animali

A questi cinque si aggiunge un "non-regno" quello dei virus che non sono considerati un vero e proprio regno perché sono dei parassiti endocellulari obbligati, che per riprodursi si servono delle strutture cellulari dell'ospite.

  • Il regno delle monere comprende quegli esseri viventi che hanno un'unica cellula procariotica (unicellulari), ossia batteri e alghe azzurre. È suddiviso in Archebatteri ed Eubatteri.
  • Il regno dei protisti è formato da organismi unicellulari, costituiti da un'unica cellula eucariotica, ossia protisti algali (cellula vegetale) e protozoi (cellula animale).
  • Il regno dei funghi comprende delle strutture macroscopiche molto uniformi, essi si differenziano tra di loro per cicli riproduttivi molto particolari.
  • Il regno dei vegetali comprende tutte le piante.
  • Il regno animale comprende tutti gli organismi pluricellulari anche detti metazoi.

I tre domini[modifica]

A phylogenetic tree of living things, based on RNA data and proposed by Carl Woese, showing the separation of bacteria, archaea, and eukaryotes

Le moderne analisi molecolari (ad esempio l'analisi comparata dell'rRNA) portano ad una suddivisione degli esseri viventi in tre domini.

  • Archaea
  • Bacteria
  • Eukarya
1leftarrow.png Modulo precedente

Evoluzione della specie

1uparrow.png Torna a

Biologia

1rightarrow.png Modulo successivo

Il sistema immunitario