Costellazioni/Costellazioni primaverili

Wikibooks, manuali e libri di testo liberi.
Jump to navigation Jump to search
Costellazioni
Hubble ultra deep field.jpg
modifica

Le costellazioni primaverili sono per la maggior parte piccole e non molto appariscenti, ma si possono ammirare tra loro tre costellazioni dello zodiaco: il Leone, la Vergine e la Bilancia.

Con l'arrivo della primavera l'Orsa Maggiore si trova quasi allo zenith e si possono utilizzare le sue stelle per fare degli allineamenti che aiutano ad individuare le altre costellazioni. A sinistra del Gran Carro troviamo Boote la cui stella alfa (Arturo) è un astro rosso di magnitudine zero ed è quindi la più luminosa del cielo primaverile.

Immaginando di tracciare una linea a semicerchio che parte dalla coda dell'Orsa, dopo Boote troviamo la Vergine, costellazione molto estesa, e poi il Corvo, piccolo quadrilatero in direzione Sud. Andando dall'Orsa verso SW troviamo il Leone, forse l'unica costellazione la cui forma somiglia veramente a ciò che vuole rappresentare.

In basso a ovest sono ancora visibili alcune costellazioni invernali. Tra il Leone e Boote si può ammirare la Chioma di Berenice, una cascata di stelle molte delle quali visibili ad occhio nudo. Nell'Orsa Maggiore molto interessanti sono Alcor e Mizar, facenti parte di un sistema multiplo. Si muovono insieme nello spazio ad una distanza di un quarto di anno luce una dall'altra. Mizar è la stella più luminosa mentre Alcor è la stellina appena percettibile ad occhio nudo vicinissima.