Disturbi mentali/Disturbi del tono dell'umore/Terapia

Wikibooks, manuali e libri di testo liberi.
Jump to navigation Jump to search

Nel 95% dei casi la terapia è ambulatoriale, il ricovero è necessario solo nei casi di maggiore gravità e la cura negli ospedali diurni è utilissima.

I disturbi dell’umore rispondono particolarmente bene alle terapie biologiche (elettroconvulsivante e farmaci) e ad alcune forme di psicoterapia.

La patologia dell’umore è una malattia e come tale richiede cure specifiche enon generici provvedimenti o incoraggiamenti.

Deve valutare dalla condizione attuale del paziente alla sua storia personale e familiare; da non trascurare ovviamente è il rischio suicidarlo e il rapporto tra costi e benefici della cura.

È necessario creare una buona relazione terapeutica con il malato: a lui e ai suoi familiari si dovranno fornire tutte le possibili spiegazioni riguardo al disturbo e alle cure in modo che essi possano collaborare e valutare i rischi e i vantaggi della terapia.

Tra le terapie troviamo[modifica]

elettroshock[modifica]

le forme depressive ricevono ancora questo trattamento quando non c’è una risposta ai farmaci. I suoi rischi sono nettamente diminuiti grazie all’anestesia generale, l’uso del curaro e l’applicazione monoelettrodica. *Questa terapia sia per l’idea della corrente elettrica che attraversa il corpo, le convulsioni, … sia per l’abuso effettuatone in passato (era l’unica terapia efficace in un’epoca in cui non c’erano altri trattamenti), in Italia è divenuta il simbolo di un modo reazionario e punitivo di esercitare la psichiatria.

Antidepressivi triciclici[modifica]

i primi efficaci farmaci per la cura della depressione Tofranil, Anafranil, Laroxyl sono ancora molto utilizzati per il costo modesto e la sicura efficacia ma i loro limiti sono rappresentati dai notevoli effetti collaterali (sedazione eccessiva, stitichezza, aumento di peso) e dall’essere controindicati in caso di cardiopatie, ipertrofia prostatica, glaucoma. *In presenza di rischio suicidarlo (per il quale si dovrà valutare un eventuale ricovero) nelle forme deliranti è opportuno iniziare la terapia con Serenase, Melleril, Largactil.

Gli IMAO (inibitori delle monoaminoosidasi)[modifica]

sono accompagnati da foglietti illustrativi terrorizzanti e non sono facilmente somministrabili per la dieta che richiedono (esclusione di formaggi fermentati, vino rosso,…) anche se sono meglio tollerati dei triciclici.

I nuovi antidepressivi[modifica]

come Prozac, Fevarin, Sereupin, Zoloft, Seropram, Edronax, Efexor, sono ricaptattori selettivi della serotonina e hanno un meccanismo d’azione selettivo che conferisce a questa categoria caratteristiche di elevata tollerabilità e di verificata efficacia. Considerati i loro effetti collaterali assai ridotti sono di facile uso in soggetti anziani e in bipolari.