L'uomo di casa/Impianto elettrico/Deviatore

Wikibooks, manuali e libri di testo liberi.
Jump to navigation Jump to search
tossico
nocivo
esplosivo
infiammabile
Questa pagina contiene informazioni che possono generare situazioni di pericolo. - Leggi il disclaimer
RICORDARSI DI STACCARE LA CORRENTE PRIMA DI EFFETTUARE MONTAGGI O RIPARAZIONI ALL'IMPIANTO ELETTRICO, SE CIÒ NON FOSSE FATTO POTRESTE RIMETTERCI LA VITA.

Il deviatore è un componente in grado di comandare una lampada da due punti, cioè per esempio dai due capi di un corridoio. Questo apparecchio è facilmente riconoscibile perché sul retro presenta tre morsetti.

Montaggio[modifica]

RICORDARSI DI STACCARE LA CORRENTE PRIMA DI EFFETTUARE MONTAGGI O RIPARAZIONI ALL'IMPIANTO ELETTRICO, SE CIÒ NON FOSSE FATTO POTRESTE RIMETTERCI LA VITA.

Per montare un deviatore servono tre fili più il neutro, questi fili sono il comune o centrale e due ritorni. Dopo aver fatto passare i due fili di linea (fase + neutro) fermarsi con la fase alla prima scatola mentre col neutro arrivare direttamente alla lampada.


Nel primo deviatore per incominciare bisogna riconoscere il comune, basta capovolgere il deviatore e cercare un morsetto che presenta o una forma diversa dalle altre due (che sarebbero i ritorni), una vite di colore diverso o una "L" stampata sulla plastica.

  1. Collegare il filo di fase tagliato precedentemente al morsetto centrale appena trovato.
  2. collegare i ritorni del primo deviatore con quelli del secondo.
  3. collegare il centrale del secondo deviatore con la lampada, cui si è attaccato il neutro precedentemente.

Per provare se due deviatori sono stati montati correttamente bisogna provarli alternativamente, provando ad accendere la luce con il primo, provare a spegnerla con il secondo e poi tornare al primo per vedere se si riaccende la luce. Se montato non correttamente il deviatore si comporta come un interruttore, quindi se la lampada si accende dal primo, poi si spegne dal secondo, ma non si riaccende tornando di nuovo al primo, è segno evidente di un collegamento errato tra un comune e un centrale.

Guasti[modifica]

Anche questo componente è soggetto ad usura. Al contrario dell'interruttore questo apparecchio lavora sempre in coppia con un altro deviatore sulla stessa linea.Quindi innanzitutto bisogna scoprire quali dei due deviatori è rotto. Per farlo serviamoci del cercafase e dopo aver controllato se nel primo deviatore (quello cui arriva corrente dal contatore) il morsetto centrale è sottoposto ad una corrente.

  1. se non c'è il problema risiede nel tratto che dal deviatore porta alla fonte di corrente.
  2. se c'è spostarsi un uno dei ritorni e provare muovendo il comando del deviatore per vedere se si illumina la luce del cercafase, in caso di esito positivo provare anche l'altro contatto.

Questa operazione va effettuata su entrambi i deviatori in caso di esito positivo in entrambi il problema può risiedere: nella lampada,nella lampadina o nel tratto di fili che dal deviatore va alla lampada. Una possibile causa potrebbe essere un filo staccato, controllare che alla lampada tutti e due i fili siano attaccati correttamente e se ciò fosse provare a tirare a sé il centrale del secondo deviatore, se oppone resistenza vuol dire che è sempre attaccato, se invece tirandolo si muove tirare fino a che esce il capo, levarlo dal deviatore e dopo aver tolto lo spezzone dalla lampada infilare un cavo nuovo. Se il cavo risultasse bruciato il nuovo cavo va messo di sezione maggiore.