L'uomo di casa/Impianto elettrico/Variatore di luminosità

Wikibooks, manuali e libri di testo liberi.
Jump to navigation Jump to search


I variatori di luminosità sono dispositivi elettronici in grado di regolare in modo continuo la luce emessa da lampade ad incandescenza o alogene. Questi apparecchi hanno un campo d'azione che varia dallo 0% (luce spenta) al 95% (il massimo) quindi la lampadina non rende quanto dovrebbe, esempio: Se si intende montare un variluce su una lampada da 100 watt la resa sarà al massimo di 95 watt.Questo componente può essere usato per parzializzare lampade da 200W, esempio in salotto, durante la partita abbassando la luce possiamo permetterci di gustarci la TV e far leggere un libro a chi ci sta accanto.

Questo tipo di regolatori non va mai utilizzato per alimentare lampade al neon o apparecchi che assorbono molta energia (massimo 1000W in genere, comunque riferirsi sempre al manuale nella confezione per verificare il limite di potenza) dato che potrebbe provocare pericolosi fenomeni non desiderati e/o pericolosi.

Montaggio[modifica]

RICORDARSI DI STACCARE LA CORRENTE PRIMA DI EFFETTUARE MONTAGGI O RIPARAZIONI ALL'IMPIANTO ELETTRICO, SE CIÒ NON FOSSE FATTO POTRESTE RIMETTERCI LA VITA.

Esistono dei varialuce che funzionano da interruttore o da deviatore, quindi il montaggio è perfettamente uguale a quest'altri due componenti. Per sapere se è un interruttore o un deviatore basta anch'esso capovolgerlo e guardare quante morsettiere ci sono.

Guasti[modifica]

Essendo un apparecchio elettronico i guasti non possono essere riparati, o se possibile con una spesa maggiore che comprarlo nuovo.L'unico problema meccanico che può avere è la rottura o il distacco della rotellina.Per la rottura non c'è veramente nulla da fare, per il distacco basta rimetterla, infatti solitamente sono fissate a pressione, se dovesse staccarsi spesso è opportuno mettere un po' di colla ideale per plastica. Esistono nella versione a sfioramento, presentano solo una placchetta metallica, con un tocco accende e con il successivo spegne; mantenendo il contatto col dito, avviene l'incremento e decremento della luminosità della lampada, non avendo parti meccaniche, è virtualmente privo di usura